Share to Facebook Share to Twitter Share to MySpace Share to Delicious More...
Cerca nel sito :
Loading
Editoria 07/04/2014
Il Segretario della Fnsi ad un incontro con colleghi di aziende in crisi
Editoria e legge stabilità: risorse per lavoro, non assistenza
"Ora governo sia operativo e concreto per l’informazione"
"Incentivare investimenti per innovazione e occupazione nei media"

Franco Siddi“Gli interventi per l’informazione e l’editoria previsti dalla legge di stabilità sono strumenti di politica industriale e per il lavoro che debbono trovare coerente attuazione già a partire dalle prossime settimane. Le risorse pubbliche previste, in questo quadro, non possono essere perciò considerate alla stregua degli aiuti impropri di Stato o delle spese superflue o meramente assistenziali. Ora che il Governo Renzi ha superato la fase di rodaggio, sarà bene perciò sia presto operativo e concreto in materia di politica economica e sociale e, in questo caso, anche per la pluralità e la qualità del bene informazione.

Editoria 09/04/2014
La decisione contrasta con il principio dell'unitarietà editoriale
Rcs Mediagroup dismette l'agenzia multimediale Rcd
Fnsi: scelta illegittima ed inaccettabile. Appalto esterno?
I colleghi: "Un vero e proprio suicidio". Cdr Periodici: sconcerto

“La decisione di Rcs Mediagroup di dismettere l'agenzia multimediale di gruppo, Redazione contenuti digitali (Rcd), aprendo la strada ad un appalto esterno per le attività finora da essa svolte, è grave, inaccettabile e illegittima. Le norme e il contratto di lavoro vietano l'interposizione di manodopera e l'affidamento a service, ancorché qualificati, per attività editoriali proprie. La scelta aziendale contrasta, inoltre, con i principi essenziali dell'unitarietà della matrice editoriale, posto che Rcd produce in modo particolare per il Corriere della Sera e per la Gazzetta dello Sport, oltre che per i siti delle testate periodiche di Rcs.

Vertenze 14/04/2014
Dura presa di posizione di Fnsi e Aser a difesa dei colleghi
Voce di Romagna: gravi violazioni contrattuali e sindacali
Rossi: nell’azienda non valgono contratti e leggi dello Stato?

"La vicenda de 'La Voce di Romagna' sulla quale è intervenuta giustamente l'Associazione stampa dell'Emilia-Romagna merita una particolare attenzione. Non è tollerabile che un editore che usufruisce di consistenti finanziamenti pubblici, cioè utilizza per le proprie attività editoriali il denaro dello Stato, vale a dire di tutti i contribuenti italiani, e che, quindi, dovrebbe essere tenuto al pieno rispetto delle leggi e dei contratti di lavoro, rifiuti di riconoscere, come ha dichiarato recentemente ai colleghi che fanno parte di quel Comitato di redazione, la legittimità della rappresentanza sindacale prevista dal contratto nazionale di lavoro di categoria; da mesi non paghi i propri dipendenti ed i collaboratori del giornale, arrivando addirittura a proporre ai colleghi prestiti bancari personali non si sa garantiti in che modo dall'azienda; rifiuti ogni rapporto con le organizzazioni sindacali regionale e nazionale dei giornalisti.

Unione Nazionale Giornalisti Pensionati
Osservatorio Ossigeno
Governo Italiano
Parlamento Italiano
IFJ

Isf

Insi

Libertà di Stampa Diritto all'Informazione

Il Redattore Sociale

Il Redattore Sociale

Uffici Stampa 15/04/2014
Forte presa di posizione del Presidente Assostampa Puglia, Lorusso
"Uffici stampa per elezioni a condizioni risibili. Denunciate"

"L'avvio della campagna elettorale per le elezioni europee e amministrative del 25 maggio prossimo ha scatenato forze politiche e singoli candidati nella ricerca di giornalisti cui affidare gli uffici stampa". Lo sottolinea il presidente dell'Assostampa di Puglia, Raffaele Lorusso, il quale in una nota denuncia come "il fenomeno costituirebbe sicuramente una buona notizia, soprattutto in una fase di forte contrazione del mercato del lavoro giornalistico, se l'incontro fra domanda e offerta di prestazioni professionali avvenisse nel rispetto della dignità delle persone, prima ancora che del diritto a un'equa retribuzione sancito dalla Costituzione".

Editoria 15/04/2014
Il più grande impianto della regione, quindicesimo al mondo
Nel Lazio ad Ardea apre la tipografia braille per libri e giornali

Apre la più grande tipografia braille nel Lazio, il primo impianto automatizzato per la produzione di libri e giornali in braille inaugurato oggi dalla cooperativa sociale Handy Systems onlus. Il macchinario completamente automatizzato primo e unico in Italia, quindicesimo al mondo, è notevolmente superiore rispetto alle vecchie macchine che avevano una capacità produttiva del 30%-40% in meno, e che richiedevano l'intervento di almeno tre operatori per la realizzazione di un giornale.

Associazioni 15/04/2014
Inaugurazione corso aggiornamento professionale organizzato da Asp
Grasso: corretta informazione precondizione di democrazia

Il presidente del Senato Pietro Grasso, accompagnato dal segretario generale Elisabetta Serafin, ha inaugurato questa mattina il corso di aggiornamento professionale organizzato dall'Associazione stampa parlamentare, ospitato a Palazzo Madama.

Osservatorio sui media 14/04/2014
Difesa libertà di stampa, progetto 'Safety Net for European Journalists'
Intimidazioni e minacce ai giornalisti. Quante sono in Italia

Con il progetto “Safety Net for European Journalists”, coordinato dall’Osservatorio Balcani e Caucaso (OBC) di Rovereto, sostenuto dalla Commissione Europea, la difesa della libertà di informazione basata sul monitoraggio delle intimidazioni a giornalisti e blogger e sull’assistenza alle vittime, condotta in Italia da “Ossigeno per l’Informazione, si è estesa ad altri dieci paesi. Lo hanno annunciato i responsabili di Ossigeno, l’Osservatorio promosso da FNSI e OdG, lunedì 14 aprile 2014, in una conferenza stampa a Roma, presso la sede della Federazione della Stampa.

Giornalisti 11/04/2014
Intervista al presidente della Fnsi, Giovanni Rossi
Giornalisti, tra uffici stampa e libera professione

Giovanni RossiRenzo Santelli per “Giornalisti Italia” intervista il presidente della Fnsi, Giovanni Rossi, sullo stato dell’arte della professione. Dal rinnovo contrattuale ai temi legati ad un giornalismo sempre più tecnologico e multimediale che ha bisogno di giornalisti preparati e qualificati. In una drammatica stagione di crisi dell’editoria che, di conseguenza, fa registrare il costante aumento del lavoro autonomo, “è necessario assicurare garanzie adeguate e condizioni professionali che rispettino la dignità dei giornalisti”.

Vertenze 11/04/2014
Coinvolto metà del personale impiegato nell’azienda
Quadratum: venticinque posti a rischio tra giornalisti e grafici

Venticinque posti a rischio all’Editrice Quadratum. Praticamente, la metà del personale impiegato nell’azienda editoriale di piazza Aspromonte. Questo il tragico numero di esuberi dichiarato il 9 aprile u.s. alle rappresentanze sindacali dall’AD Giancarlo Ferreri e dal Direttore del Personale Massimo Lista.
Uno stato di crisi che coinvolge giornalisti e grafici editoriali, presentato a seguito del mancato rinnovo della licenza di Rolling Stone Italia da parte di Quadratum.

Internazionale 10/04/2014
Il caso è noto in Egitto come "la cellula del Marriot"
Aggiornato al 22 aprile processo a 20 giornalisti "al Jazeera"

Il tribunale penale del Cairo ha aggiornato al 22 aprile prossimo il processo nei confronti di 20 corrispondenti dell'emittente satellitare "al Jazeera", tra i quali quattro giornalisti stranieri (un australiano, un olandese e due britannici). Secondo l'accusa, i 16 giornalisti egiziani farebbero parte di gruppi terroristici – il riferimento è al movimento dei Fratelli musulmani, messo fuori legge dalle autorità egiziane nel dicembre scorso – e avrebbero ricevuto assistenza economica e logistica dai quattro stranieri.

Ordine 14/04/2014
Documento di 12 Associazioni stampa. La replica dell'Ordine Nazionale
"Riforma Ordine? Allineati, soprattutto graditi alla presidenza"

Non dovremmo più stupirci di cosa accade al consiglio nazionale dell'ordine dei giornalisti dove, fatta salva una ormai irriducibile opposizione che - osteggiata su tutto - prova la strada della riforma, tutto sembra correre verso la giustificazione delle tesi di chi ne vorrebbe l'abolizione. Difficile riformarlo con una maggioranza che contraddice se stessa e snatura per interessi diversi (tutti meno quelli della categoria) la proposta di riforma elaborata dalla stessa. Non basta.

In bacheca

LIBRERIA
Notizie in Evidenza
Siddi: siamo a un punto di svolta, il contratto è possibile
Ora serve che il governo faccia la sua parte

Finalmente disponibili i documenti del caso Alpi-Hrovatin
Siddi e Rossi: da Governo svolta straordinaria per la verità

Sul futuro della Rai primi elementi di chiarezza
Siddi: bene Giacomelli su bollino blu e piano editoriale

Consiglio Nazionale Fnsi: solidarietà ai colleghi Adn Kronos
Sindacato giornalisti sempre per un confronto costruttivo

Minacce di morte a colleghi somali di Radio Shabelle
Fnsi: intervengano Governo, Ue e Onu per diritti e libertà di stampa

La Cassazione dice no al carcere per i giornalisti
"E' una categoria oggetto di attacchi gravi e ingiustificati"

Siddi: concorso per servizio pubblico, una svolta
Ora un confronto serrato con il Governo per l'editoria

Per un nuovo welfare dei giornalisti italiani:
protezione sociale, microcredito e formazione

Siddi: per la riforma dell'editoria e per l'Equo compenso
Il governo Renzi prosegua i lavori appena iniziati

Alla vigilia dell'incontro tra le Agenzie e il Governo
Siddi: confronto con il Sindacato, non solo con le imprese

Siddi: da Zavoli un invito a riflettere su questioni cruciali
Rossi: un giornalismo dai forti legami con la società

Grasso: la minaccia ai giornalisti mina la libertà dei cittadini
Siddi: la legge è positiva ma servono ancora modifiche

Siddi: illuminiamo sequestri di padre Dall'Oglio e altri nel mondo, NASTRO GIALLO sul sito Fnsi

La Fnsi per l'appello 'Illuminiamo le Lampedusa del Mondo'
Siddi: difensori civici permanenti per una corretta informazione

Siddi: bene il richiamo alla fatica sociale del giornalismo
Norma sugli incroci proprietari stampa tv, sì alla proproga

"Professione a rischio, mal pagati e poche tutele"
Siddi: ridurre il divario tra garantiti e non, serve una riforma

Legge Diffamazione: preoccupazione anche internazionale
Forte attenzione alle norme liberticide per la stampa

Se sei in cassa integrazione non perdi i diritti sindacali

Rossi all'Aran: dare piena autonomia di rappresentanza
sindacale ai giornalisti nella Pubblica Amministrazione

Rossi: “Rilevanza della decisione anche per i giornalisti”
Nella Pa titolati anche dalla 150/2000 e dalla magistratura

Agibilità sindacale: la Consulta non ammette la Fnsi in giudizio
ma dà ragione alla Fiom dichiarando illegittimo l'art.19 Legge 300

Cos'e' la FNSI Assostampa Organismi Sindacali Contratti Documentazione Internazionale Edicola Uffici Stampa Lavoro Autonomo Fondi Modulistica Pari Opportunita'
Fondo Giornalisti
Inpgi
Casagit
Ordine dei Giornalisti
Il Giornalista
Le altre notizie...