Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  La polemica
La polemica | 11 Giu 2019
CONDIVIDI:

Beppe Grillo attacca i giornalisti: «Mediocri». Fnsi: «Insulta per non rispondere alle domande scomode»

«Una parte di responsabilità dell'ignoranza di tantissime persone è vostra», dice l'ex comico all'inviato di 'Povera Patria' Alessandro Poggi. «Nessun dubbio che in Italia ci sia molta ignoranza, a cominciare dalla classe politica a 5 Stelle», ribatte il sindacato.
Un momento dell'intervista a Beppe Grillo (Foto: tg2.rai.it)

«È possibile che non riusciamo ad avere uno scambio tranquillo, normale con l'informazione, parlare di cose che siano importanti per il Paese come la transizione energetica, la desertificazione delle città? Voi continuate a parlare di cazzate». Sono le parole di Beppe Grillo raccolte a Marina di Bibbona dall'inviato di 'Povera Patria' Alessandro Poggi e trasmesse ieri sera dal Tg2.

Al giornalista che gli chiede del pranzo con Luigi Di Maio, Grillo risponde: «Siete dei congetturisti: una parte di responsabilità dell'ignoranza e della non conoscenza da parte di tantissime persone è vostra. Non siete dei media, siete dei mediocri: ci vedremo tra cinque anni e faremo il resoconto di quello che sarà successo».

Ennesimo attacco che innesca la replica della Fnsi. «Beppe Grillo ha perso l'occasione per tacere. Pur di evitare di rispondere a domande per lui scomode, ricorre alla scorciatoia più praticata dal Movimento 5 Stelle: l'insulto e la minaccia», rilevano il segretario generale Raffaele Lorusso e il presidente Giuseppe Giulietti.

«Nessun dubbio – proseguono – che in Italia ci sia molta ignoranza, a cominciare dalla classe politica a 5 Stelle. In questo caso, però, la stampa c'entra poco perché, considerati i toni da crociata che alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle utilizzano da sempre contro i giornalisti e i mezzi di informazione e i tentativi per colpire le voci delle minoranze e delle differenze e indebolire il pluralismo, è improbabile che abbiano mai aperto un giornale».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più