Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Minacce
Minacce | 08 Ott 2018
CONDIVIDI:

Busta con proiettile a Claudio Fava, la solidarietà della Fnsi

«È evidente che il lavoro che sta portando avanti nel contrastare il malaffare in una terra martoriata dalla criminalità dà fastidio a chi teme la legalità», commentano il segretario Lorusso e il presidente Giulietti nell'esprimere al presidente della commissione Antimafia siciliana la vicinanza del sindacato.
Claudio Fava

Una busta contenente un proiettile calibro 7,65 è stata recapitata stamani al presidente della commissione Antimafia dell'Assemblea Regionale Siciliana, Claudio Fava. La busta è arrivata negli uffici della commissione assieme ad altra corrispondenza. Ad aprire il plico sono stati alcuni collaboratori di Fava, che hanno immediatamente avvertito la Digos, i cui agenti hanno provveduto al sequestro e ad avviare le indagini.

«È evidente che il lavoro che Claudio Fava sta portando avanti nel contrastare il malaffare in una terra martoriata dalla criminalità organizzata dà fastidio a chi teme la legalità», commentano Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della Federazione nazionale della Stampa italiana, nell'esprimere solidarietà e vicinanza a Fava.

«Siamo al suo fianco, certi – proseguono – che non si lascerà intimidire da gesti vili. Ringraziamo le forze dell'ordine che sono prontamente intervenute. Chiediamo alle autorità di fare chiarezza su quanto accaduto e di garantire l'incolumità del presidente dell'Antimafia siciliana, il cui impegno contro le mafie e le massonerie è da tutti riconosciuto».

Unci Sicilia: «Contro Fava messaggio mafioso, vada avanti»
Il Gruppo siciliano dell'Unione nazionale cronisti italiani esprime solidarietà a Claudio Fava, giornalista, presidente della Commissione parlamentare regionale Antimafia. «Il proiettile spedito a Fava – ha sottolineato il vicepresidente nazionale dell'Unci, Leone Zingales – è il tipico messaggio mafioso di chi vorrebbe fermare tutte le inchieste e le istruttorie che la Commissione presieduta dal collega e deputato regionale ha avviato sui diversi settori. L'Unci esprime piena solidarietà a Fava ed invita la Commissione ad andare avanti con inchieste, istruttorie e verifiche. L'unica strada da percorrere è quella della legalità e della lotta alle mafie. Nessuno riuscirà a fermare la voglia di verità».
«I cronisti siciliani sono vicini a Claudio Fava – ha affermato il presidente dell'Unci Sicilia, Andrea Tuttoilmondo –. Rivolgo a Claudio Fava la mia vicinanza personale nella consapevolezza che questo vile atto non scalfirà, e anzi rafforzerà, il suo impegno e la sua determinazione istituzionale sul fronte della lotta al malaffare».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più