Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Online
Online | 24 Lug 2015
CONDIVIDI:

Camera, martedì 28 luglio la presidente Boldrini presenta la “Dichiarazione dei diritti di internet”

Martedì 28 luglio, alle ore 12, presso la Sala del Mappamondo di Palazzo Montecitorio si terrà la conferenza stampa di presentazione della “Dichiarazione dei diritti in Internet”. L’appuntamento, cui parteciperanno la Presidente della Camera, Laura Boldrini, il professor Stefano Rodotà e altri membri della Commissione di studio, sarà trasmesso in diretta webtv.

Martedì 28 luglio, alle ore 12, presso la Sala del Mappamondo di Palazzo Montecitorio si terrà la conferenza stampa di presentazione della “Dichiarazione dei diritti in Internet”. L’appuntamento, cui parteciperanno la Presidente della Camera, Laura Boldrini, il professor Stefano Rodotà e altri membri della Commissione di studio, sarà trasmesso in diretta webtv.

Martedì 28 luglio sarà presentata alla stampa la “Dichiarazione dei diritti di internet”, il testo dei diritti e doveri relativi ad internet elaborato dall’apposita Commissione di studio creata dalla Presidenza della Camera, Laura Boldrini, per indagare – per prima volta in sede parlamentare – i principali temi legati rete: net neutrality, diritto alla privacy, diritto all’oblio, solo per citare qualche esempio.
Frutto del lavoro di un anno della Commissione composta da deputati attivi sui temi dell'innovazione tecnologica e dei diritti fondamentali, studiosi ed esperti, operatori del settore e rappresentanti di associazioni, il testo individua una serie di principi generali che abbracciano le diverse tematiche connesse all’uso della rete, senza voler costituire una forma di regolamentazione secondo il classico modello normativo.
L’8 ottobre 2014 la Commissione ha varato una prima bozza di dichiarazione dei diritti in Internet, i cui contenuti - sintetizzati in 14 articoli - sono stati sottoposti all’attenzione dei partecipanti alla riunione dei Parlamenti dei Paesi membri dell'Unione europea e del Parlamento europeo sui diritti fondamentali che si è tenuta presso la Camera il 13 e il 14 ottobre 2014 nel corso del Semestre di presidenza dell'Unione europea.
Il testo è stato poi sottoposto a una consultazione pubblica (dal 27 ottobre 2014 al 31 marzo 2015) e ad una serie di audizioni, per assicurare la partecipazione più larga possibile all’individuazione dei principi in esso contenuti, e quindi rielaborato nella nuova “Carta dei diritti”, che si propone come sintesi più avanzata delle diverse posizioni e sensibilità emerse.
L'iniziativa, che fa seguito ad alcuni incontri e seminari svolti proprio alla Camera dei deputati su questi argomenti, nasce anche in coincidenza con altre iniziative analoghe, in Paesi come Brasile, Spagna, Irlanda e Stati Uniti, cui si aggiungono esperienze provenienti dalla società civile.
L’appuntamento, cui parteciperanno anche il professor Stefano Rodotà e altri membri della Commissione di studio, sarà trasmesso in diretta webtv. Durante la conferenza stampa la Presidente Boldrini annuncerà, infine, quali saranno le prossime tappe del lavoro.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più