Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Associazioni
Associazioni | 13 Mar 2018
CONDIVIDI:

Comunicatore a titolo gratuito per Vinitaly, dopo la protesta dell'Assostampa la Regione Siciliana ritira il bando

Soddisfatto il sindacato regionale che incalza l'ente: «Resta sullo sfondo la ancora irrisolta questione della definizione degli organici degli uffici stampa nella pubblica amministrazione. La necessità dell'apertura di un tavolo negoziale a livello regionale appare ormai non più rinviabile».
Il segretario di Assostampa Sicilia Alberto Cicero e il segretario generale Fnsi Raffaele Lorusso

Marcia indietro della Regione Siciliana sul bando per un comunicatore a titolo gratuito. «Prendiamo atto con soddisfazione della disponibilità con la quale la Regione ha accolto a stretto giro la segnalazione del sindacato dei giornalisti sulla illegittimità del bando per la ricerca di un comunicatore a titolo gratuito per lo stand della Sicilia a Vinitaly, decidendo di ritirare immediatamente il provvedimento», scrive l'Associazione Siciliana della Stampa, che ieri aveva contestato con fermezza le intenzioni dell'ente.

È la seconda volta in pochi giorni che l'intervento del sindacato regionale, prima a Catania e poi a Palermo, ha ottenuto dalle amministrazioni pubbliche il ritiro di provvedimenti in contrasto con le leggi e col rispetto della professione giornalistica.

«Resta sullo sfondo – prosegue la nota pubblicata sul sito web dell'Assostampa – la ancora irrisolta questione della definizione degli organici degli uffici stampa nella pubblica amministrazione. La necessità dell'apertura di un tavolo negoziale a livello regionale appare ormai non più rinviabile. Il sindacato dei giornalisti siciliani ribadisce la disponibilità ad un confronto che potrà svolgersi solo su basi sindacali, partendo dall'irrinunciabile presupposto di una selezione pubblica».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più