Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Manifestazioni
Manifestazioni | 22 Gen 2019
CONDIVIDI:

Congresso Cgil, Lorusso: «Da Camusso analisi realistica del declino italiano. Rimettere al centro il lavoro»

«Il clima di avversione nei confronti dei corpi sociali, a cominciare dalle organizzazioni sindacali, e gli attacchi all'informazione servono a indebolire ogni forma di dimensione e di elaborazione collettiva», osserva il segretario Fnsi a margine dell'avvio dei lavori cui ha assistito con il vice Mattia Motta.
Un momento del Congresso della Cgil (Foto: @cgilnazionale)

«La relazione della segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso, è un'analisi schietta e realistica delle cause del declino del mondo del lavoro e del nostro Paese». Lo afferma Raffaele Lorusso, segretario generale della Fnsi, a margine della cerimonia di apertura del Congresso della Cgil, alla quale ha assistito con il vicesegretario Mattia Motta.

«Occorre ripartire dal lavoro, fattore di coesione e di riscatto sociale, purtroppo sempre più ai margini dell'agenda politica. Le diseguaglianze e la precarietà – prosegue Lorusso – sono la cifra della nostra epoca. Purtroppo non si intravede alcuna inversione di tendenza né alcuna volontà da parte della politica di rimettere al centro politiche di inclusione sociale e lavorativa. Il clima di avversione nei confronti dei corpi sociali, a cominciare dalle organizzazioni sindacali, gli attacchi all'informazione, come ricordato da Susanna Camusso, servono a indebolire ogni forma di dimensione e di elaborazione collettiva e a rendere sempre più marginale la componente lavoro e a svilire la dignità delle persone».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più