Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Appuntamenti
Appuntamenti | 11 Ott 2017
CONDIVIDI:

#digits17, tutto pronto per il festival dedicato al giornalismo digitale

Parte il 28 ottobre da Prato la nuova edizione della kermesse, fondata nel 2011 da Lsdi, che quest'anno sarà itinerante. Tema degli incontri: "La società degli algoritmi: usare e non essere usati". Per per ogni evento in calendario sono previsti crediti formativi.
La home page del sito web Dig-it.it

Si alza il velo su #digits17, il festival dedicato al giornalismo digitale fondato e realizzato sei anni fa a Firenze da Lsdi – Libertà di stampa diritto all’informazione. Un’edizione rinnovata, potenziata e "nomade" – come la definiscono gli organizzatori – che partirà da Prato il 28 ottobre e si svolgerà nell’arco dei mesi successivi in altre città.

Titolo dell’edizione 2017 "La società degli algoritmi: usare e non essere usati". «Che tradotto – si legge sul sito web di Lsdi – significa oltre 50 diversi argomenti sul tema degli algoritmi affrontati, spiegati e ragionati assieme a voi dai nostri relatori/esperti co-autori della manifestazione».

Dice Michele Mezza, uno dei giornalisti italiani che meglio racconta la società degli algoritmi: «È quello che John Archibald Wheeler, il più longevo fra i colleghi e collaboratori di Albert Einstein, nel 2008 sintetizza mirabilmente in monosillabi oracolari "it from bit", tutto è informazione. E oggi tutto è informazione digitale a rete. Per questo è essenziale, più che inseguire i fantasmi dei fake, cercare di capire quali siano realmente le potenze, gli strumenti, le culture e linguaggi che originano, orientano e governano questo nuovo mondo in cui si svolge tutta la nostra vita».

Secondo Hossein Derakhshan, lo studioso iraniano considerato il padre di tutti i blogger, «ci sono in via teorica almeno tanti tipi di algoritmi quante sono le regole. Manca nel dibattito generale la domanda: è possibile immaginare algoritmi che producono notizie equilibrate, sfidano i radicali e incentivano dibattiti produttivi? La risposta è: sì».

Nel corso degli eventi in programma per #digit17 si discuterà anche di come, attraverso l’analisi dei big data mediante un algoritmo, amministratori e governanti potrebbero fare meglio il proprio dovere; verrà approfondito il tema di come, applicando un algoritmo, i giudici americani decidano l’eventuale concessione della libertà vigilata, della condanna o persino della scarcerazione di un condannato; si parlerà di fantascienza, in particolare delle tre leggi della robotica di Asimov e di come si possano mettere in relazione agli algoritmi che governano la realtà.

E ancora: come è possibile prevenire frane, alluvioni e tsunami attraverso l’applicazione di alcuni algoritmi; e come muta il giornalismo, tra software che scrivono gli articoli al posto degli esseri umani, Google che sta mettendo a punto un algoritmo per il giornalismo iperlocale, camere dell’eco, filter bubble e intelligenza artificiale.

Nella nuova veste cambia anche la sede: non più la Camera di Commercio, ma il Pin, il polo universitario pratese. E cambia il formato della manifestazione, che comunque prevede eventi aperti a tutti, ma concentrati in giornate singole, e dotati di crediti per i giornalisti che vorranno iscriversi tramite la piattaforma Sigef.

Tutti gli aggiornamenti saranno pubblicati di volta in volta sul sito web www.dig-it.it

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più