Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Internazionale
Internazionale | 27 Lug 2017
CONDIVIDI:

Editoria, il New York Times torna in utile grazie agli abbonamenti online

Il boom di crescita digitale ha portato i ricavi ottenuti grazie al sostegno dei lettori a superare i proventi della raccolta pubblicitaria sulla carta stampata. Con la crescita registrata nel secondo trimestre 2017 (+93mila) gli abbonati online sono ora 2 milioni.
Il New York Times Building (Foto: commons.wikimedia.org)

Il New York Times torna in utile con i ricavi da abbonamenti digitali che superano per la prima volta la raccolta pubblicitaria sulla carta stampata. Il secondo trimestre 2017 si è chiuso con un utile netto di 15,6 milioni di dollari, a fronte di una perdita di 492 milioni di dollari nello stesso periodo dell'anno scorso.
I ricavi totali sono saliti del 9,2% a 407,1 milioni di dollari. Gli abbonamenti solo digitali hanno fruttato 83 milioni di dollari, mentre la raccolta sulla versione cartacea si è attestata a 77 milioni di dollari. Altri 55 milioni sono arrivati della raccolta pubblicitaria digitale, in crescita del 23%, che ora rappresenta il 42% del totale dei ricavi pubblicitari, in aumento rispetto al 34% dello stesso periodo dell'anno scorso.

Gli abbonamenti digitali nel trimestre aprile-giugno sono saliti di 93.000 unità, facendo salire a 2 milioni la base di abbonati online. Segno che i lettori, almeno quelli americani, sono disposti a pagare un prezzo congruo per un prodotto editoriale di qualità capace di sfruttare le potenzialità narrative e i nuovi linguaggi offerti dal digitale e dai dispositivi mobili.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più