Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Vertenze
Vertenze | 16 Giu 2017
CONDIVIDI:

'Il presente e il futuro delle agenzie di stampa', il 20 giugno incontro pubblico di Stampa Romana in Fnsi

Organizzato in collaborazione con la Federazione della Stampa, l’appuntamento intende fare il punto della situazione, coinvolgendo tutti gli attori in campo e tutti i colleghi interessati, per iniziare a costruire insieme un percorso di crescita e trasformazione del sistema delle agenzie.
La sala "Walter Tobagi" della Fnsi

Martedì 20 giugno, dalle 9.30 alle 14, la Fnsi ospita un incontro pubblico per fare il punto sulla situazione che sta vivendo il settore delle agenzie di stampa. «Non si è ancora conclusa l'aggiudicazione dei lotti per la distribuzione dei servizi legati alle agenzie di stampa. Pur non avendo chiaro il quadro delle aziende che resteranno in gioco e delle cifre con le quali saranno effettivamente aggiudicate le gare, abbiamo alcune certezze», scrive la segreteria di Stampa Romana, che ha organizzato l’evento, nell’invito ai giornalisti, poligrafici, amministrativi, Cdr, direttori, editori e dipartimento Editoria della presidenza del Consiglio.

«Non tutti i dieci lotti riservati alla produzione dei notiziari sull’Italia – prosegue il sindacato regionale – saranno aggiudicati. Pende sulla gara europea la minaccia di nuovi ricorsi dopo quello risolto finora dal Tar a favore della presidenza del Consiglio. Sono alcuni degli scenari sui quali come Stampa Romana avevamo lanciato per tempo l’allarme».

E restano poi da definire, e da monitorare, anche le modalità per la prosecuzione triennale delle convenzioni, per la quale il governo ha ipotizzato diverse strade. «Restiamo convinti – prosegue la nota di Stampa Romana – che la soluzione migliore per garantire il futuro delle agenzie di informazione primaria sia una legge di settore, che consenta una programmazione chiara ad aziende che hanno bisogno di rinnovarsi, di investire in formazione, tecnologie, internazionalizzazione per reggere la sfida dell’era digitale. Aziende che rappresentano un comparto fondamentale per l’assetto pluralistico di tutta l’informazione italiana».

Da qui l’esigenza di fare il punto della situazione coinvolgendo, in collaborazione con la Fnsi, tutti gli attori in campo e tutti i colleghi interessati con l’intento di iniziare a costruire un percorso di crescita e trasformazione del sistema delle agenzie, un settore in cui solo tra i giornalisti sono occupati 830 articoli 1 e centinaia e centinaia di collaboratori.

Appuntamento, dunque, martedì 20 giugno, a partire dalle 9.30, in corso Vittorio Emanuele II, 349 a Roma (secondo piano).

Programma

Apertura: Paolo Barbieri (vicesegretario di Stampa romana)

ore 10-12
"Quale futuro per l'informazione primaria fra convenzioni pubbliche e mercato digitale? Direzioni e Comitati di redazione a confronto". Modera: Antonio Moscatello (segreteria Stampa romana)

Pausa

ore 12.30-14
"Dal bando europeo alla legge di sistema". Modera: Lazzaro Pappagallo (segretario dell'Associazione Stampa Romana)

Conclusione dei lavori: Raffaele Lorusso (segretario della FNSI)

Hanno confermato la presenza:
Giuseppe Cerbone (amministratore delegato e direttore generale dell’Ansa, presidente Federagenzie di stampa; 
Massimo Cestaro, segretario generale della SLC-Cgil; 
Luigi Contu (direttore dell’Ansa); 
Riccardo Luna (direttore dell’Agi);
Alessandro Amati (vicedirettore di Askanews);
Olivier Baube (Direttore sede Roma France Presse).

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più