Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Associazioni
Associazioni | 28 Giu 2019
CONDIVIDI:

Legge regionale della Campania sull'editoria, il Sugc: «Bene gli annunci, ora i fatti»

Il governatore De Luca ha dato mandato agli uffici del Bilancio di procedere alle dotazioni finanziarie previste dalla norma, necessarie alla sua applicazione. «A 15 mesi dall'approvazione varato solo il Regolamento. E nel frattempo si sono persi i primi 500mila euro», fa notare l'Assostampa.
Claudio Silvestri, segretario del Sugc

«Il Sindacato unitario dei giornalisti Campania accoglie con favore la comunicazione della Regione sull'erogazione dei fondi per la legge regionale sull'editoria, che arriva dopo interlocuzioni avute negli ultimi giorni. E si augura che, stavolta, dalle buone intenzioni si passi rapidamente ai fatti». È quanto si legge in una nota pubblicata anche sul sito web del Sugc.

«È doveroso ricordare – spiega il sindacato regionale – che la legge regionale 6 febbraio 2018, n. 1 (Norme in materia di informazione e comunicazione) era stata dotata anche di un finanziamento per l'editoria: 500mila euro per il 2018, 1 milione di euro per il 2019 e stessa cifra anche per il 2020. Tra i punti della legge, di grande interesse per il settore, quelli per 'sostenere le imprese e gli altri soggetti operanti nel settore dell'informazione', al fine di incentivare 'l'occupazione nelle imprese locali dell'informazione e della comunicazione, promuovendo la tutela del lavoro, della sua qualità e professionalità, nel rispetto della disciplina contrattuale del settore e della normativa in materia di equa retribuzione del lavoro giornalistico'. Dopo 15 mesi è stato varato solo il Regolamento, che, però appare monco, proprio nella parte che si occupa del contributo pubblico, e nel frattempo si sono persi i primi 500mila euro. Ora l'annuncio, che accogliamo con favore, di un intervento diretto del presidente De Luca per il reperimento della restante dotazione finanziaria. Chiediamo dunque un immediato tavolo di concertazione per contribuire a rendere operativa una legge tanto attesa dal settore».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più