Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Giudiziaria
Giudiziaria | 11 Ott 2018
CONDIVIDI:

'Libera' parte civile nel processo ai Casamonica, Fnsi: «Scorta mediatica a chi contrasta le mafie»

«Ogni giorno chi contrasta malaffare e corruzione solidarizza con giornali e giornalisti minacciati. Oggi tocca a noi sostenere loro e invitare i media a 'illuminare' associazioni e territori che hanno diritto a vivere in pace e sicurezza», commenta il sindacato.
Il presidente Giulietti in tribunale a Roma

«Il tribunale di Roma ha accolto l'istanza presentata dall'avvocato Giulio Vasaturo di Libera e la richiesta dell'associazione di costituirsi parte civile nel processo contro i componenti del clan Casamonica accusati dei pestaggi al Roxy bar alla Romanina. Siamo venuti in tribunale, assieme alla rete NoBavaglio, per ringraziare chi, ogni giorno, contrasta le mafie e la corruzione. Loro, ogni giorno, solidarizzano con giornali e giornalisti minacciati, oggi tocca a noi essere la loro 'scorta mediatica' e invitare i media a 'illuminare' associazioni e territori che hanno diritto a vivere in pace e sicurezza». Lo afferma una nota della Federazione nazionale della Stampa italiana.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più