Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Minacce
Minacce | 05 Lug 2017
CONDIVIDI:

Mafia: minacce al giornalista Paolo Borrometi, il 14 febbraio la sentenza

I fatti si riferiscono al 13 e 14 aprile del 2015 quando Borrometi pubblicò degli articoli sul mercato ortofrutticolo di Vittoria, a seguito dei quali il collaboratore dell'Agi e direttore della testata online "Laspia.it" venne pesantemente offeso e minacciato.
Il giornalista Paolo Borrometi

Tutti gli imputati del processo per minacce e diffamazione a mezzo social network al giornalista Paolo Borrometi, collaboratore Agi e direttore della testata di inchiesta giornalistica 'Laspia.it', hanno chiesto e ottenuto il rito abbreviato.

L'udienza a carico di Venerando Lauretta, Riccardo Lauretta, Alessandro Bellante e Francesca Luana Campailla, accusati di diffamazione a mezzo social network, e Ivan Lo Monaco a cui si aggiunge anche l'imputazione per minacce, si è celebrata stamattina davanti al giudice monocratico, Vincenzo Saito presso il Tribunale di Ragusa.

La pubblica accusa era rappresentata dal Pm Nadia Campo. I fatti si riferiscono al 13 e 14 aprile del 2015 quanto Borrometi pubblicò un articolo/inchiesta sul mercato ortofrutticolo di Vittoria, che vedeva il coinvolgimento di Venerando Lauretta,  e sull'arresto di Mario Campailla. A seguito della pubblicazione degli articoli, Borrometi venne pesantemente offeso e minacciato.

Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Maurizio Catalano, Giovanni Mangione, Alessandro Simonelli e Enrico Cultrone. Ad Ivan Lo Monaco, viene contestata anche la recidiva mentre a Venerando Lauretta la recidiva reiterata infraquinquennale.

Il decreto di citazione diretta a giudizio risale al 19 settembre del 2016 ed è firmato dal sostituto procuratore Gaetano Scollo. L'udienza per la discussione delle parti e la sentenza, è stata fissata per il 14 febbraio del 2018. (Agi – Ragusa, 5 luglio 2017)

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più