Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Lutto
Lutto | 26 Gen 2007
CONDIVIDI:

Morto a Milano il giornalista Vittorio Corona

È morto il 24 gennaio sera a Milano dopo una lunga malattia il giornalista Vittorio Corona, 59 anni.

È morto il 24 gennaio sera a Milano dopo una lunga malattia il giornalista Vittorio Corona, 59 anni.

I funerali di Vittorio Corona si svolgeranno sabato mattina alle 11 a Milano. (ANSA). CORONA, QUANDO MONTANELLI LO STUPÌ Inventore e innovatore di mensili e rotocalchi, Vittorio Corona, siciliano di Acitrezza dove era nato 59 anni fa, morto il 24 sera a Milano, probabilmente ebbe una della maggiori sorprese della sua vita professionale quando il più vecchio e famoso giornalista d'Italia, Indro Montanelli, lo prese in contropiede scegliendo per il neonato quotidiano 'La Voce' la formula più innovativa rispetto a quella più classica che lo stesso Corona aveva studiato, ritenendola più confacente ai gusti del grande toscano. È uno degli innumerevoli episodi della vita professionale di Corona e lo racconta Marco Travaglio, anche lui ex giornalista della Voce, che ha ricordato quegli anni in un libro 'Montanelli e il Cavaliere' edito da Garzanti. ''Nel '93 Corona proveniva dall'esperienza televisiva di Studio Aperto, era stato chiamato da Berlusconi per progettare lo spazio informativo giovane di Italia 1 e una volta realizzato il Tg, quando non ebbe il posto di direttore che gli erta stato promesso se ne andò - ricorda Travaglio - A quel punto accettò la proposta della Pmi che voleva realizzare un quotidiano e progetto' La Voce. Aveva già steso il progetto, con tutte le innovazioni del caso, dalla grafica modernissima ai fotomontaggi di prima pagina che furono una vera rivoluzione, quando seppe che a dirigere il giornale sarebbe arrivato Montanelli. Allora pensò ad una grafica più classica da presentare al decano dei giornalisti. Ma quando Indro vide il progetto originale se ne innamorò e lo volle così come Corona lo aveva pensato in prima battuta. Corona del resto rimase innamorato de La Voce anche dopo la chiusura e negli anni successivi ha sognato e lavorato per riportarla nelle edicole''. Dopo gli esordi professionali al quotidiano La Sicilia, Corona nel '71 arrivò a Milano lavorando per la Rizzoli, dove si occupò dei femminili e dei rotocalchi. Prima caporedattore a Novella 2000, poi vicedirettore ad Annabella quindi direttore di Grazia sua creatura . Nuova parentesi in Sicilia a dirigere Telecolor e poi negli anni '80 la grande avventura editoriale con la Nuova ERI per cui inventa il mensile 'Moda' che ebbe tanto successo da avere una filiazione televisiva e successivamente il maschile 'King', altra pietra miliare nell'innovazione dei mensili. Dopo l'esperienza della Voce, di cui fu anche vicedirettore, Corona ha continuato ad inventare e innovare rotocalchi e mensili, lavorando in Italia e anche all'estero, soprattutto in Germania.(ANSA)

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più