Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al

Servizio pubblico

Rai, Fnsi e Usigrai: «Il Cda ostaggio del governo» «Il no alla proposta di nominare Riccardo Laganà, consigliere eletto dai dipendenti, è la prova che l'obiettivo non è mettere l'azienda in condizione di operare, ma solo occuparla», rileva il sindacato dopo che l'ultima riunione del Consiglio si è chiusa senza aver individuato il presidente. Leggi 
Rai, Fnsi e Usigrai: «Se il Cda non nomina il presidente espone l'azienda a rischi e gravi danni» «Come è ormai evidente a tutti, il Consiglio di amministrazione in queste condizioni non può operare. Non procedere con urgenza alla nomina equivale a costringere la Rai all'inazione: il danno sarebbe evidente. Le responsabilità anche. In sede civile, quanto dinanzi alla Corte dei Conti», rileva il sindacato. Leggi 
Rai, Fnsi Usigrai e Cnog notificano un parere legale alle istituzioni: «Così il Cda non può operare» «Senza un presidente la cui nomina sia efficace per effetto del parere favorevole della commissione di Vigilanza» l'attività dei vertici dell'azienda resta in stallo. Lo spiega il documento indirizzato da sindacato e Ordine ai presidenti di Camera e Senato e alla stessa Commissione. Leggi 
Rai, Laganà: «Inefficaci gli atti di Foa». Fnsi e Usigrai: «Condivisibile. Subito un presidente di garanzia» Il consigliere di amministrazione scrive a Capo dello Stato e Corte dei Conti chiedendo di attivare gli strumenti politici, istituzionali e giuridici necessari affinché l'organo di amministrazione della Rai dia seguito, «in senso sostanziale e non formale», al parere della Vigilanza. Leggi 
Rai, Fnsi e Usigrai: «Ecco perché Marcello Foa non può svolgere le funzioni di presidente» «Il Parlamento lo ha giudicato non idoneo a ricoprire tale ruolo; e le decisioni del Parlamento vanno rispettate». E «come Consigliere anziano può, anzi deve, esclusivamente convocare il Consiglio per la nomina del presidente», rileva il sindacato, che ha costituito un osservatorio per monitorare le attività del Cda. Leggi 
Rai, Fnsi e Usigrai: «Foa 'coordinatore'? Figura non prevista, pronti a impugnare atti illegittimi» Per il sindacato, «come consigliere anziano può esclusivamente convocare, e con urgenza, il Consiglio per dare finalmente all'azienda un presidente di garanzia. Un qualunque altro atto che andasse oltre sarebbe una frode della legge». E sulla notizia secondo cui il figlio Leonardo lavorerebbe nello staff del ministro Salvini, i rappresentanti de... Leggi 
Rai, la Vigilanza dice no a Foa. Fnsi e Usigrai: «Ora un presidente di garanzia: Riccardo Laganà o un cronista sotto sco... «È evidente che a questo punto non sono possibili escamotage per lasciare la presidenza nelle mani di una persona bocciata dal Parlamento», incalza il sindacato che propone al Cda e ai partiti di indicare il consigliere eletto dai lavoratori o uno dei giornalisti minacciati dalle mafie o da gruppi eversivi. Leggi 
Rai, Marcello Foa presidente. Fnsi e Usigrai: «Il Cda si è piegato al diktat del governo» «Valuteremo le prossime iniziative per assicurare il rispetto delle norme e delle sentenze europee e della Corte costituzionale. Intanto, con il rispetto che si deve al Parlamento, attendiamo la decisione della commissione di Vigilanza, dove è necessaria la maggioranza qualificata», anticipa il sindacato. Leggi 
Presidenza Rai, consegnate in Vigilanza 18mila firme per dire no a Marcello Foa Sono state raccolte in un solo giorno con la petizione, promossa da Articolo 21 e Progressi, 'Vogliamo un presidente Rai di garanzia, degno e rispettoso delle istituzioni'. «Chiediamo alla Commissione di garantire il rispetto della legge e delle istituzioni repubblicane», spiegano. Leggi 
Rai, Fnsi e Usigrai scrivono al Cda: «Sulla nomina del presidente violate la legge e le prerogative del Consiglio» In base alla riforma Renzi, il governo «ha il compito di designare, su proposta del ministro dell'Economia e delle finanze, due membri del Cda; ma certo non può nominare, neppure di fatto, il presidente», protesta il sindacato, pronto ad attivarsi «in ogni sede per l'effettivo ripristino della legalità». Leggi 
Nella Rai 'legastellata' è già tempo di liste di proscrizione «L'invettiva del vicepremier Luigi Di Maio contro 'raccomandati e parassiti' lascia presagire tempi difficili per chi lavora per assicurare agli utenti un'informazione di qualità, secondo i canoni del servizio pubblico», dice il segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso. Leggi 
Nomine Rai, Usigrai Fnsi e Odg: «Dalla 'rivoluzione' al 'tutto come previsto'» Marcello Foa e Fabrizio Salini, quest'ultimo indicato come amministratore delegato, sono i componenti governativi in Cda. «Dopo la sceneggiata dei casting, tutto si conclude con l'ad previsto da settimane», commentano sindacato e Ordine, che a Di Maio dicono: «Porti rispetto nei confronti delle lavoratrici e dei lavoratori della Rai: altro che '... Leggi 
1
2 3 4 5 6 7 8 9 10
Avanti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più