Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Minacce
Minacce | 13 Giu 2016
CONDIVIDI:

Nuovi insulti e intimidazioni a Federica Angeli, la solidarietà di Fnsi e Cdr di Repubblica

Solidarietà alla giornalista di Repubblica Federica Angeli, pesantemente insultata al termine del processo d'appello sulla mafia a Ostia, svoltosi oggi a Roma. Solidarietà da parte del Cdr e della redazione di Repubblica e da parte della Fnsi: «A nessuno – scrivono il segretario Lorusso e il presidente Giulietti – può essere consentito di insultare e intimidire un cronista che, come Federica Angeli, svolge il proprio lavoro nell'interesse esclusivo dei cittadini a essere informati».
La giornalista Federica Angeli (Foto: Facebook)

Solidarietà alla giornalista di Repubblica Federica Angeli, pesantemente insultata al termine del processo d'appello sulla mafia a Ostia, svoltosi oggi a Roma.
Solidarietà da parte del Cdr e della redazione di Repubblica, che in una nota osservano: «I giornalisti di Repubblica non si sono mai fatti fermare dagli insulti e dalle minacce. Siamo certi che Federica, che già da tempo vive e lavora sotto scorta proprio per il suo lavoro giornalistico sulla criminalità del litorale romano, non si fermerà neppure questa volta di fronte a questi attacchi vigliacchi e volgari».
E vicinanza e solidarietà alla collega anche dalla Fnsi: «Condividendo la denuncia del Comitato di redazione de La Repubblica – scrivono il segretario Lorusso e il presidente Giulietti – la Federazione nazionale della stampa italiana esprime solidarietà alla collega Federica Angeli, pesantemente insultata al termine del processo d'appello sulla mafia a Ostia».
I vertici del sindacato dei giornalisti rivolgono poi un appello alle autorità competenti affinché facciano luce sull'accaduto «individuando i responsabili, perché a nessuno può essere consentito di insultare e intimidire un cronista che, come Federica Angeli, svolge il proprio lavoro nell'interesse esclusivo dei cittadini a essere informati».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più