Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Iniziative
Iniziative | 05 Dic 2017
CONDIVIDI:

Sicurezza dei cronisti e lotta al precariato, il 6 dicembre gli incontri con il ministro Minniti e il premier Gentiloni

I vertici di Fnsi e Cnog al Viminale per l'insediamento del Coordinamento per la sicurezza dei giornalisti annunciato all'indomani dell'aggressione alla troupe di 'Nemo' a Ostia. Alle 12 i rappresentanti di tutti gli enti di categoria sono attesi dal presidente del Consiglio per discutere di contrasto al lavoro precario.
Marco Minniti e Paolo Gentiloni

È fissato per domani, 6 dicembre, alle ore 10, l'insediamento del Coordinamento per la sicurezza dei giornalisti voluto dal ministro dell'Interno, Marco Minniti, per monitorare il fenomeno delle minacce ai cronisti e mettere a punto le necessarie misure di tutela.  Del Coordinamento fanno parte la Federazione nazionale della stampa italiana e l'Ordine dei giornalisti, i cui vertici saranno ricevuti al Viminale dal ministro Minniti.

L'iniziativa era stata lanciata nel corso dell'incontro organizzato in Fnsi, alla presenza del ministro, all'indomani dell'aggressione da parte di Roberto Spada, a Ostia, alla troupe del programma di Rai2 "Nemo".

Sempre domani, alle ore 12, il Coordinamento degli enti della categoria – che oltre alla Fnsi comprende anche Ordine dei giornalisti, Inpgi, Casagit e Fondo di previdenza complementare – sarà ricevuto a Palazzo Chigi dal presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni.

In questo caso l'incontro era stato convocato dal premier all'indomani della manifestazione pubblica promossa il 22 novembre davanti a Montecitorio da Federazione della Stampa e Ordine dei giornalisti sul tema "Libertà precaria, lavoro precario, vite precarie".

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più