Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Formazione
Formazione | 21 Giu 2018
CONDIVIDI:

Corso di formazione sulla diffamazione con Raggi e Bonafede, l'Odg revoca i crediti

«Si tratterà esclusivamente di un convegno di grande rilievo, che al di là dei saluti e delle partecipazioni istituzionali metterà a confronto chi si occupa delle questioni dell'informazione con magistrati, avvocati ed esperti della materia», spiega una nota pubblicata sul sito web dell'Ordine.
Il presidente del Cnog, Carlo Verna

Il seminario resta, i crediti formativi no. L'esecutivo del Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti, su proposta del presidente Carlo Verna, ha deciso di revocare l'attribuzione dei crediti al convegno sulle 'prospettive di riforma legislativa' della diffamazione a mezzo stampa, organizzato assieme all'Ordine degli avvocati di Roma, in programma lunedì 25 giugno nella Capitale.

Convegno al quale parteciperanno in qualità di relatori, fra gli altri, il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, la sindaca Virginia Raggi e il presidente dell'Ordine degli avvocati Mauro Vaglio, candidato dei 5 Stelle al Senato, indagato nell'inchiesta sullo stadio.

Un corso di deontologia che ha fatto molto discutere, visto – appunto – il rapporto non sempre idilliaco tra alcuni dei relatori e la stampa, come testimoniano gli annunci di querele della prima cittadina risalenti ad appena qualche giorno fa.

«Il corso è stato organizzato, due mesi fa, in collaborazione con gli avvocati – ha spiegato a repubblica.it il presidente Verna – e i soggetti istituzionali interverranno per un breve saluto. Annullare la lezione perché uno dei relatori è indagato non mi pare il caso per una categoria come la nostra che rispetta il principio della presunzione di innocenza».

Dopo un'ulteriore riunione dell'esecutivo dell'Ordine per un'ultima valutazione sull'opportunità del corso, oggi il Cnog ha deciso però di revocare il riconoscimento dei crediti: «Per i giornalisti si tratterà esclusivamente di un convegno di grande rilievo, che al di là dei saluti e delle partecipazioni istituzionali metterà a confronto chi si occupa delle questioni dell'informazione con magistrati, avvocati ed esperti della materia», spiega una nota pubblicata sul sito web dell'Odg.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più