Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Premi e Concorsi
Premi e Concorsi | 18 Gen 2017
CONDIVIDI:

Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo, prorogato al 27 gennaio il termine per l'invio dei progetti

L'associazione Amici di Roberto Morrione ha deciso di prorogare di una settimana la scadenza per la presentazione dei progetti candidati alla sesta edizione del Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo. Il nuovo termine è venerdì 27 gennaio 2017.
Premio Roberto Morrione, prorogato al 27 gennaio il termine per l'invio dei progetti

L'associazione Amici di Roberto Morrione ha deciso di prorogare di una settimana la scadenza per la presentazione dei progetti candidati alla sesta edizione del Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo. Il nuovo termine è venerdì 27 gennaio 2017. La proroga riguarda solo il termine di invio dei progetti, restano invece invariati tutti i requisiti e le indicazioni del bando.

Due le categorie in concorso: webdoc d’inchiesta e video-inchiesta. I partecipanti non devono aver superato i 31 anni di età alla data di scadenza per l'invio dei progetti. Tra tutte quelle inviate, nel rispetto delle modalità indicate nel sito www.premiorobertomorrione.it, la giuria selezionerà quattro proposte di inchiesta da finanziare e realizzare: due per ogni categoria del concorso. I progetti selezionati verranno resi noti agli inizi di marzo.

Durante i quattro mesi di produzione, gli autori verranno affiancati da un tutor giornalistico, un tutor tecnico e un tutor legale. I tutor giornalistici della sesta edizione sono: Laura Silvia Battaglia, Giulia Bosetti, Maurizio Torrealta, Pablo Trincia. Il tutoraggio tecnico video e audio è di Francesco Cavalli; il tutoraggio tecnico per le webdoc è di Stefano Lamorgese; mentre l’avvocato Giulio Vasaturo garantirà la consulenza legale.

A ciascun progetto scelto verrà assegnato un contributo iniziale di 4.000 euro da impiegare per lo sviluppo e la produzione di un’inchiesta. I progetti selezionati concorreranno ad un premio finale di 2.000 euro per la migliore video inchiesta e 2.000 euro per la migliore webdoc d’inchiesta.

Le inchieste finaliste avranno inoltre l’occasione di partecipare a festival e incontri in Italia e all’estero e le inchieste vincitrici verranno diffuse da Rainews24.

Il premio, che ha ricevuto il Patrocinio della presidenza della Camera dei deputati ed è realizzato con il finanziamento della Rai, dell’Otto per Mille della Chiesa Valdese e con il sostegno di Fnsi e Usigrai, è realizzato in collaborazione con: Articolo21, RaiTeche, Ucsi, Il Journal, I Siciliani, Report, Scuola di giornalismo Lelio Basso, Premio Città di Sasso Marconi, Tavola della Pace, Liberainformazione, Osservatorio di Pavia. Rainews24, Rai Radio3, TgR e Internazionale sono media partner.

La giuria del premio è presieduta dal presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti.

Tutte le informazioni utili e il bando della sesta edizione sono disponibili anche sulla pagina Facebook e tramite l’account Twitter del premio.

Di seguito, infine, il videospot promozionale del nuovo bando.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più