Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Associazioni
Associazioni | 23 Gen 2019
CONDIVIDI:

Genova, insulti al giornalista Marco Peschiera alla vigilia dei 40 anni dall'omicidio di Guido Rossa

'Marco Peschiera sciacallo', si legge su un muro del luogo teatro di un altro triplice assassinio, quello del procuratore Coco e della sua scorta. «A Marco, memoria storica di quell'epoca, la solidarietà di tutti noi convintamente 'sciacalli'», rispondono Ordine, Assostampa e Gruppo Cronisti liguri.
Il presidente Mattarella alla commemorazione di Guido Rossa (Foto: quirinale.it)

«'Sciacallo'. Definizione prima cara a esponenti del governo che hanno insultato i giornalisti. Oggi, nel giorno del ricordo dell'assassinio di Guido Rossa da parte delle Br, celebrato con il Presidente Mattarella, utili idioti o cosiddetti cultori della lotta armata e di anni dei quali poco o nulla conoscono, hanno tracciato scritte inneggianti al terrorismo e contro un giornalista».

Filippo Paganini, presidente Odg Liguria, Fabio Azzolini, segretario Associazione Ligure dei Giornalisti e Tommaso Fregatti, presidente Gruppo Cronisti Liguri, commentano così la scritta contro Marco Peschiera, definito appunto 'sciacallo', apparsa a Genova, nel luogo teatro di un altro triplice omicidio: quello del procuratore Coco e della sua scorta.

«Marco Peschiera, già giornalista del Secolo XIX, è una delle memorie storiche di quell'epoca che ha ancora recentemente approfondito con il suo lavoro di ricerca e saggistica. Un lavoro prezioso per la memoria e il confronto. A Marco la solidarietà di tutti noi convintamente 'sciacalli', anche su questo fronte», concludono Paganini, Azzolini e Fregatti.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più