Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Editoria
Editoria | 14 Mar 2019
CONDIVIDI:

La Fnsi ha incontrato il sottosegretario Crimi: «Il lavoro sia al centro degli Stati generali»

Al senatore il segretario generale Lorusso e il presidente Giulietti hanno anche consegnato copia dell'atto di opposizione alla richiesta di archiviazione dell'inchiesta sull'uccisione di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. Stesso atto è stato consegnato alla segreteria del ministro della Giustizia e alla Camera.
Il sottosegretario all'Editoria, Vito Crimi

Il segretario generale della Fnsi Raffaele Lorusso e il presidente Giuseppe Giulietti sono stati ricevuti oggi dal sottosegretario all'Editoria, Vito Crimi. Al sottosegretario hanno consegnato copia dell'atto di opposizione alla richiesta di archiviazione dell'inchiesta sull'uccisione di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, avvenuta 25 anni fa a Mogadiscio.

Con il senatore, i vertici della Federazione nazionale della Stampa italiana si sono soffermati anche sui temi degli Stati generali dell'informazione, che saranno promossi dal governo. Il segretario generale Raffaele Lorusso ha confermato la presenza della Fnsi, evidenziando la volontà di portare al tavolo i temi della difesa del lavoro, della lotta al precariato e a tutte le forme di intimidazione ai cronisti, a cominciare dalle querele bavaglio.

Lorusso e Giulietti hanno affrontato quest'ultimo punto, insieme con quello dei criteri per la liquidazione giudiziaria dei compensi per i giornalisti, con il capo della segreteria del ministro della Giustizia, al quale hanno consegnato copia dell'atto di opposizione all’archiviazione del caso Alpi-Hrovatin. Stesso atto è stato consegnato alla Camera e recapitato al presidente Roberto Fico.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più