Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Associazioni
Associazioni | 02 Lug 2018
CONDIVIDI:

Articolo21, il 3 luglio la festa annuale alla Casa internazionale delle Donne

Nel corso della serata saranno consegnati i premi per la libertà di informazione anche a Aboubakar Soumahoro, Diego 'Zoro' Bianchi, Andrea Salerno, Tina Costa, Nello Scavo, Mariangela Gritta Grainer. Appuntamento dalle 19 in via della Lungara 19, a Roma.
Articolo21, il 3 luglio alla Casa internazionale delle Donne la festa annuale

«Come ogni anno Articolo21, l'associazione per la libertà di informazione nata nel 2002, consegna nel corso della propria assemblea annuale i premi a donne e uomini che si sono distinti nella difesa della libertà di espressione. Quest'anno - scrive Articolo21 in una nota - consegnerà i suoi riconoscimenti domani, 3 luglio, dalle 19 presso la Casa Internazionale delle Donne di Roma (via Lungara 19)».

A ritirare il premio saranno Aboubakar Soumahoro, l'italoivoriano dirigente sindacale Usb che si batte per i diritti dei braccianti; il conduttore di 'Propaganda Live' Diego Bianchi (Zoro) e il direttore di La7 Andrea Salerno, che hanno acceso i riflettori sulle baraccopoli di San Ferdinando dove è stato ucciso Soumaila Sacko; Tina Costa, staffetta partigiana e presidente vicario dell'Anpi di Roma, che ha dato in questi decenni un alto contributo nella lotta al fascismo vecchio e nuovo; il giornalista Nello Scavo, autore per Avvenire di importanti reportage dalla Libia su migranti e guardia costiera libica e recentemente del libro 'The Fake Pope' sugli insulti e le calunnie contro Papa Francesco; Mariangela Gritta Grainer, già presidente dell'Associazione Ilaria Alpi.

Un premio andrà anche alla Casa Internazionale delle Donne, «luogo simbolo dell'autodeterminazione delle donne, diventato anche un grande laboratorio che intreccia accoglienza, aiuto, ma anche un archivio storico sul movimento femminista unico nel nostro Paese e che rischia la chiusura per la miopia di alcune istituzioni locali», continua la nota dell'associazione.

«Saranno con noi - concludono gli organizzatori - anche Giulio Cavalli, attore, scrittore e regista. Nel 2009 mise in scena il monologo 'Do ut Des', spettacolo teatrale su riti e conviti mafiosi. A causa delle minacce mafiose ricevute a seguito della messa in scena di questo spettacolo spettacolo, gli è stata assegnata una scorta. E saranno presenti gli studenti e i docenti di alcune scuole di Roma e del Lazio che hanno preso parte al concorso sulla libertà d'informazione promosso da Articolo 21, Fnsi, Miur e Associazione Italiana Costituzionalisti. La festa avrà il consueto accompagnamento musicale, un momento di cultura e svago insieme che fa parte del patrimonio della nostra associazione. Oltre ad alcuni gruppi musicali romani, si esibiranno Daniela Amenta e Nicola Alesini in un racconto per voce e sax tra Emigrazione e Resistenza».

L'articolo integrale con l'elenco delle adesioni (in aggiornamento) è disponibile sul sito web di Articolo21.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più