Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Internazionale
Internazionale | 06 Nov 2018
CONDIVIDI:

Ifj, nasce il gruppo del Mediterraneo e del Mar Nero

Si chiamerà MED-Solidaire. Agirà nell'ambito dello statuto e delle prerogative della Federazione internazionale dei giornalisti con l'obiettivo di promuoverne i principi e le attività. Il via libera al termine dei lavori del meeting svoltosi ad Atene il 4 e il 5 novembre.
I partecipanti al meeting Ifj di Atene (Foto: Panoulis)

Dar vita a un gruppo sub-regionale della Federazione internazionale dei giornalisti che raccolga i sindacati di categoria dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo e sul Mar Nero. È la nuova sfida partita da Atene, dove i rappresentanti dei giornalisti si sono riuniti il 4 e il 6 novembre 2018, che coinvolgerà i sindacati e le associazioni dei Paesi dell'area mediterranea e del Mar Nero già federate nella Ifj.

«Il confronto fra i sindacati dei Paesi del Mediterraneo e del Mar Nero - spiega Raffaele Lorusso, segretario generale della Fnsi - è servito a mettere in comune esperienze e buone pratiche. L'informazione attraversa una fase di forti difficoltà in tutto il mondo. Difficoltà legate non soltanto alla crisi dei mezzi di informazione tradizionale, ma anche agli attacchi, alle minacce e agli attentati che i cronisti subiscono senza che spesso ci sia una reazione da parte dei governi. La nascita di un gruppo della regione mediterranea e del Mar Nero servirà a portare queste tematiche all'attenzione della Ifj e, per suo tramite, delle istituzioni, a cominciare dall'Unione Europea. Non si può consentire che l'informazione subisca l'attacco dei governi e che le minacce, gli attentati e gli omicidi di giornalisti restino impuniti».

Il nuovo gruppo si chiamerà MED-Solidaire e agirà nell'ambito dello statuto e delle prerogative della Federazione internazionale con l'obiettivo di promuoverne i principi e le attività: in difesa della libertà di espressione e di informazione e dei diritti dei giornalisti della regione; a tutela degli interessi della categoria in ambito sociale, economico, culturale e di media policy; lottando al fianco dei sindacati e delle associazioni nazionali dei lavoratori dell'informazione per promuovere principi universali, linee guida di azione comune e la solidarietà internazionale fra gli affiliati regionali della Ifj.

Tutto questo per giungere ad una più efficace azione sindacale nei Paesi dell'area che va dal Mediterraneo al Mar Nero, in grado di dare maggiore forza contrattuale ai giornalisti nel confronto con le istituzioni e con i rappresentanti delle associazioni nazionali di categoria della parte datoriale.

Inoltre, il gruppo intende contrastare il fenomeno sempre più diffuso delle minacce e degli attentati ai cronisti, attuando azioni comuni di monitoraggio e di mobilitazione.

Il nuovo gruppo sub-regionale, aperto a tutte le organizzazioni dei giornalisti dei Paesi dell'area già iscritte alla Ifj, sarà organizzato sul modello degli altri gruppi regionali afferenti al sindacato internazionale, con un Comitato Esecutivo eletto dai rappresentanti delle associazioni nazionali che sarà chiamato a coordinare i lavori e a operare nell'ambito delle norme statutarie della Federazione internazionale dei giornalisti.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più