Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Vertenze
Vertenze | 10 Dic 2018
CONDIVIDI:

Messaggero di Sant'Antonio, quinto giorno di protesta tra Roma e Noventa Padovana

Una delegazione della redazione ha partecipato nella Capitale all'assemblea pubblica organizzata da Fnsi e Ordine davanti al Mise. Altri giornalisti della rivista hanno presidiato l'ingresso della sede di Mediagraf, azienda della 'galassia imprenditoriale' dei frati, dove viene stampato anche il mensile.
I giornalisti del Messaggero di Sant'Antonio in Fnsi

Prosegue la mobilitazione dei giornalisti del Messaggero di Sant'Antonio dopo l'annuncio dell'editore di voler licenziare la redazione. Una delegazione di colleghi ha partecipato oggi, con la segretaria del Sindacato giornalisti Veneto, Monica Andolfatto, all'assemblea pubblica contro il precariato organizzata dalla Federazione nazionale della Stampa italiana e dall'Ordine, che si è tenuta davanti alla sede del ministero dello Sviluppo Economico, e ha poi portato la vicenda nella sede del sindacato, dove il segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso, ha ribadito che non ci può essere un giornale senza giornalisti e che la trattativa, mai avviata, partirà solo se si toglieranno dal tavolo gli otto licenziamenti annunciati, assicurando il diretto sostegno in tutti gli ambiti della Federazione.

Nel pomeriggio, un'altra delegazione di giornalisti del Messaggero di Sant'Antonio, con il presidente dell'Assostampa padovana, Stefano Edel, ha presidiato l'ingresso della sede di Mediagraf a Noventa Padovana in occasione della festa per l'investimento di oltre 3 milioni di euro in tecnologia.

Mediagraf è un'azienda da 60 milioni di euro di fatturato collegata alla 'galassia imprenditoriale' dei frati padovani, dove peraltro viene stampato anche il mensile del Santo, rivista fra le più diffuse al mondo.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più