Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Lutto
Lutto | 31 Lug 2006
CONDIVIDI:

Morto Nino Ferrero dell''Unita'' rimase ferito in un agguato terroristico nel '77 a Torino

Torino, 29 luglio - È morto a Torino Nino Ferrero, giornalista de L'Unità dove, a partire dalla metà degli anni Sessanta, si era occupato prevalentemente di critica teatrale e cinematografica. Oltre al suo impegno professionale, a portarlo sulle pagine di cronaca fu l'agguato terroristico in cui rimase ferito a entrambi i femori, nel settembre del 1977 a Torino.

Torino, 29 luglio - È morto a Torino Nino Ferrero, giornalista de L'Unità dove, a partire dalla metà degli anni Sessanta, si era occupato prevalentemente di critica teatrale e cinematografica. Oltre al suo impegno professionale, a portarlo sulle pagine di cronaca fu l'agguato terroristico in cui rimase ferito a entrambi i femori, nel settembre del 1977 a Torino.

Nato nel 1926, Leone Ferrero (questo era il suo vero nome anche se tutti lo conoscevano come Nino) era entrato nell'Esercito dove raggiunse il grado di capitano. Ma ben presto si arruolò definitivamente tra le schiere giornalistiche abbracciando una professione che non abbandonò fino alla pensione. Fu una sera, all'uscita dalla redazione de L'Unita di Torino, che, rientrando a casa in auto, venne raggiunto da una scarica di proiettili. L'attentato fu rivendicato da Azione Rivoluzionaria. Dopo un lungo periodo di ospedale Ferrero riacquistò l'uso delle gambe. Grande la sua passione per il cinema, non solo come critico. La necessità di sostenere la produzione cinematografica italiana e di aiutare i giovani autori fu un suo cavallo di battaglia. Già nel 1985, al VI Congresso nazionale dell'Aiace a Todi (Perugia), Ferrero aprì i lavori sottolineando il successo del nascente festival torinese Cinema Giovani, destinato negli anni ad affermarsi come grande vetrina di talenti. I funerali di Ferrero si svolgeranno lunedì 31 luglio a Torino, alle 14. La salma sarà cremata al cimitero monumentale.(ANSA)

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più