Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Cdr
Cdr | 03 Nov 2016
CONDIVIDI:

Sole 24 Ore, il Cdr contro ogni ipotesi di tagli: «I giornalisti non possono pagare per l’incapacità dell’azienda»

Il Cdr de Il Sole 24 Ore prende le distanze da qualunque ipotesi di tagli occupazionali. «Sarebbe paradossale che a pagare il prezzo dell'incapacità dimostrata dall'azienda siano coloro che per primi avevano segnalato la gravità della situazione», spiegano i giornalisti del quotidiano di Confindustria.
Il Cdr del Sole 24 Ore contro ogni ipotesi di tagli

Il Cdr de Il Sole 24 Ore prende le distanze da qualunque ipotesi di tagli occupazionali. «Tanto più – scrivono in una nota i giornalisti del quotidiano di Confindustria – se avanzate da chi non è esente da responsabilità storiche nella crisi attuale».

Secondo il Comitato di redazione, infatti, «sarebbe paradossale che a pagare il prezzo dell'incapacità dimostrata dall'azienda siano coloro che per primi e per tempo avevano ripetutamente segnalato la gravità della situazione, come dimostrano gli interventi del Cdr pronunciati all'assemblea degli azionisti negli ultimi 6 anni, che abbiamo pubblicato la scorsa settimana».

E soprattutto, rileva il Cdr, tagliando il personale si precluderebbe il rilancio del giornale: «L'autorevolezza dei giornalisti de Il Sole 24 Ore – conclude la nota – rappresenta il perno da cui far ripartire qualunque credibile piano di rilancio del gruppo. Un piano che impone, però, scelte tempestive, chiare e trasparenti, a partire dall'annunciata ricapitalizzazione, che dovrà mettere a disposizione le risorse non solo per ripianare le perdite ma anche per assicurare lo sviluppo del giornale, e dalla governance dell'azienda».

PER APPROFONDIRE

Nella sezione "Da leggere" tutti i comunicati pubblicati la scorsa settimana dal Cdr de Il Sole 24 Ore.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più