Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Internazionale
Internazionale | 11 Apr 2017
CONDIVIDI:

Blogger fermato in Turchia, la vicinanza della Fnsi. Il 2 maggio sit-in all'ambasciata turca

Gabriele Del Grande, blogger e documentarista, è stato fermato lunedì dalle autorità turche al confine con la Siria. «Auspichiamo possa presto tornare in Italia. Il suo caso è l'ennesima conferma della situazione insostenibile per i giornalisti e la libertà di stampa in Turchia», dicono Lorusso e Giulietti.
L’ultimo sit-in #NoBavaglioTurco organizzato dalla Fnsi

La Federazione nazionale della stampa italiana è vicina al blogger e documentarista Gabriele Del  Grande, fermato lunedì dalle autorità turche al confine con la Siria. «Auspichiamo il suo pronto rilascio e l'immediato ritorno in Italia e intanto ringraziamo le autorità diplomatiche italiane, che sin dal primo momento hanno seguito con grande attenzione la vicenda», affermano il segretario generale e il presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti.

«Questo episodio – proseguono – conferma una volta di più le condizioni insostenibili in cui sono costretti i giornalisti e la libertà di stampa in Turchia. Per tornare a denunciare questa situazione, il 2 maggio la Federazione della Stampa, insieme con Articolo21, Amnesty International Italia, Usigrai, Ordine dei giornalisti del Lazio, Pressing NoBavaglio e altre associazioni, sarà davanti all'ambasciata turca a Roma per un sit-in nel corso del quale saranno letti i 149 nomi dei giornalisti rinchiusi nelle carceri del Paese».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più