Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Media
Media | 12 Gen 2018
CONDIVIDI:

Fake news, anche 4 italiani nel gruppo di lavoro istituito dalla Commissione Ue

Si tratta di Oreste Pollicino dell'Università Bocconi, Gina Nieri di Mediaset e dei giornalisti Gianni Riotta e Federico Fubini. La task force contribuirà allo sviluppo di una strategia europea per contrastare il fenomeno della disinformazione online che verrà presentata in primavera.
Il presidente della Commissione europea, Jean Claude Juncker

La Commissione europea ha completato i lavori per la costituzione del Gruppo di alto livello sulle fake news e la disinformazione online che sarà incaricato di consigliare lo stesso esecutivo comunitario su "come inquadrare il fenomeno delle 'fake news' e le responsabilità dei vari portatori di interesse, cogliendone la dimensione internazionale, prendendo atto delle varie posizioni e formulando raccomandazioni".

Nel gruppo di lavoro, composto da 39 rappresentanti della società civile, dei social media, degli organi di informazione tradizionali e da giornalisti e accademici, anche quattro italiani: Oreste Pollicino dell'Università Bocconi, Gina Nieri di Mediaset, i giornalisti Gianni Riotta e Federico Fubini.

I 39 esperti sono stati selezionati al termine di una consultazione pubblica durante la quale la Commissione ha ricevuto circa 300 candidature. Per la Commissione, la composizione del gruppo "assicura una vasta gamma di competenze, una rappresentanza geograficamente bilanciata, un equilibrio di genere ed una visione equilibrata" del fenomeno.

Il gruppo si riunirà per la prima volta il 15 gennaio. La task force contribuirà allo sviluppo di una strategia dell'Ue per contrastare il fenomeno delle fake news che verrà presentata in primavera.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più