Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Cronaca
Cronaca | 26 Feb 2018
CONDIVIDI:

Napoli e Salerno, incendi nei pressi di dove vivono i familiari di due giornalisti di Fanpage

Nel capoluogo le fiamme hanno interessato lo stabile dove vive la cognata del direttore del sito di informazione, Francesco Piccinini. A Cava de' Tirreni un rogo è divampato nel bar fino a pochi giorni fa gestito dal padre del cronista Carmine Benincasa. Sono in corso le indagini. Non si esclude nessuna pista.
Vigili del fuoco in azione

Due incendi nel giro di poche ore sono divampati nelle vicinanze di luoghi dove vivono o lavorano familiari di giornalisti di Fanpage. Il primo caso giovedì, a Napoli, dove le fiamme hanno bruciato la porta blindata di un'abitazione, interessando una parte del pianerottolo. Secondo alcuni organi di stampa, tra cui il Mattino, Il Fatto Quotidiano e La Repubblica, dove è scoppiato l'incendio, che sarebbe di natura dolosa, vive la cognata del direttore del sito di informazione, Francesco Piccinini. Quanto accaduto è in un fascicolo della procura di Napoli e che si sia trattato di un avvertimento a Piccinini è solo una ipotesi al pari di altre.

Il secondo episodio si è verificato nella notte tra sabato e domenica a Cava de' Tirreni, nel Salernitano. Il rogo è divampato in un bar del centro distruggendo diverse suppellettili e gran parte degli arredi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che, con il supporto di un'autobotte giunta da Salerno, hanno domato le fiamme dopo oltre un'ora di lavoro.

Fino a una decina di giorni fa, la struttura era gestita dal padre di Carmine Benincasa, cronista di Fanpage. Sulle cause del rogo indaga la procura di Nocera Inferiore che ha delegato le indagini ai carabinieri del locale Reparto territoriale. Il lavoro dei militari è concentrato, innanzitutto, sul rapporto stilato al termine dell'intervento dai caschi rossi. Al momento, secondo fonti investigative, non viene esclusa alcuna pista.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più