Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  La polemica
La polemica | 12 Giu 2019
CONDIVIDI:

Rai, l'Usigrai chiede una policy sull'utilizzo dei social

Va assunta con urgenza «una decisione chiara anche per evitare – come avvenuto di recente – che le pagine della Rai offrano la vetrina a linguaggi d'odio. Non è una limitazione della libertà: attenersi sempre ai valori del Contratto di servizio è un dovere», rilevano i giornalisti del servizio pubblico.
L'Usigrai chiede con urgenza una policy sull'utilizzo dei social in Rai

«È urgente una policy Rai per l'utilizzo dei social. Piaccia o no, essere dipendenti del servizio pubblico impone un comportamento pubblico che sia in linea con i valori del Contratto di servizio». Lo afferma l'esecutivo dell'Usigrai ricordando come questa sia una richiesta che i rappresentanti dei giornalisti Rai avanzano da anni.

«Non si può più attendere – incalza l'Usigrai –. I social non sono una zona franca. La Rai è finanziata con i soldi dei cittadini: pertanto le giornaliste e i giornalisti hanno il dovere di essere imparziali, indipendenti e pluralisti nell'esercizio della propria professione, così come in ogni rappresentazione esterna. E una decisione chiara va assunta con urgenza sul controllo editoriale sui social, per evitare – come avvenuto di recente – che le pagine della Rai offrano la vetrina a linguaggi d'odio. Non è una limitazione della libertà: attenersi sempre ai valori del Contratto di Servizio è un dovere».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più