Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Internazionale
Internazionale | 11 Feb 2019
CONDIVIDI:

Siria, ferito il fotografo italiano Gabriele Micalizzi

Era nella zona di Deir El Zor per documentare l'offensiva della coalizione internazionale contro gli ultimi villaggi occupati dall'Isis. Non sarebbe in pericolo di vita.
Siria, ferito il fotografo italiano Gabriele Micalizzi (Foto: ansa.it)

Il fotografo italiano Gabriele Micalizzi è stato ferito in Siria mentre si trovava nella zona di Deir El Zor per documentare l'offensiva curdo-araba contro l'ultima sacca di resistenza dell'Isis nel Paese. Secondo il Rojava Information Center, che fa capo alle forze curdo-siriane che guidano l'offensiva anti-Isis nella zona di Baghuz, sulla riva orientale dell'Eufrate, Micalizzi, milanese, 34 anni, non è in pericolo di vita e sarà rimpatriato quanto prima in Italia.

Nel frattempo è stato trasferito a Baghdad su un elicottero della Coalizione internazionale anti-Isis, come ha spiegato all'ANSA Alessandro Sala, del collettivo CesuraLab, fondato dallo stesso Micalizzi, Luca Santese e Andrea Rocchelli, ucciso durante la guerra in Ucraina nel 2014. Micalizzi è stato ferito gravemente al volto da schegge di un razzo Rpg, ma non sembra essere in pericolo di vita, ha ribadito Sala.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più