Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Internazionale
Internazionale | 17 Giu 2014
CONDIVIDI:

Ucciso il collega russo, Igor Kornelyuk, in Ucraina Siddi: nuovo grave lutto per il giornalismo internazionale

Mosca ha condannato l'uccisione nell'est dell'Ucraina del giornalista russo Igor Kornelyuk, definendola "un'ulteriore dimostrazione della natura criminale delle forze, che hanno lanciato l'operazione punitiva nella parte orientale dell'Ucraina e in seguito alla quale continuano a morire civili". "Siamo orgogliosi di tutti i giornalisti che sotto le mitragliatrici, i mortai, l'artiglieria e i bombardamenti aerei portano con coraggio la verità sui fatti che realmente accadono in Ucraina", si legge nella nota pubblicata dal governo russo.

Mosca ha condannato l'uccisione nell'est dell'Ucraina del giornalista russo Igor Kornelyuk, definendola "un'ulteriore dimostrazione della natura criminale delle forze, che hanno lanciato l'operazione punitiva nella parte orientale dell'Ucraina e in seguito alla quale continuano a morire civili". "Siamo orgogliosi di tutti i giornalisti che sotto le mitragliatrici, i mortai, l'artiglieria e i bombardamenti aerei portano con coraggio la verità sui fatti che realmente accadono in Ucraina", si legge nella nota pubblicata dal governo russo.

"E' proprio di questa verità che hanno paura le autorità di Kiev e le milizie di vario genere, che hanno creato un vero e proprio terrore nei confronti dei giornalisti russi", denuncia il comunicato.
Mosca chiede alle autorità ucraine di condurre "un'indagine obiettiva su questa tragedia e di punire con severità i colpevoli". Il governo russo ha poi auspicato la "ferma" condanna di questo "altro crimine delle forze di sicurezza ucraine" da parte di tutto il mondo dei media.
Il reporter della tv di Stato Rossyia 24, Igor Kornelyuk, è stato ferito mortalmente da un colpo di mortaio nella regione di Lugansk, nell'est del Paese; il suo tecnico del suono è ufficialmente "disperso" anche se i leader separatisti locali hanno detto che "con ogni probabilità è morto" sul colpo. (MOSCA, 17 GIUGNO - AGI)

SIDDI: NUOVO GRAVE LUTTO PER IL GIORNALISMO INTERNAZIONALE

Il Segretario Generale della Federazione Nazionale della Stampa Italiana e membro del Comitato Esecutivo della Federazione Internazionale dei Giornalisti (IFJ), Franco Siddi,  ha dichiarato:
“La Fnsi esprime esecrazione e sdegno per l’uccisione di Igor Kornelyuk corrispondente del canale statale di Mosca “Rossiya 24”, caduto in un attacco a colpi di mortaio nell’est dell’Ucraina, e il grave ferimento di Anton Voloshin tecnico del suono della sua troupe. E’ una nuova vittima degli scontri nel teatro ucraino dove, come altri colleghi caduti, Igor Kornelyuk cercava di documentare con serietà professionale quanto accade, da giornalista che sta sui fatti e che vuole rapportarsi al proprio pubblico attraverso atti documentati.  E’ un nuovo lutto per i giornalismo internazionale e anche per quello italiano che, come nel caso del fotoreporter Andrea Rocchelli e del suo compagno di lavoro russo Andrei Mironov, avverte con particolare vicinanza il dolore di queste tragedie. Ai giornalisti testimoni della tragica vicenda ucraina, ai familiari e ai colleghi di Igor Kornelyuk, al Sindacato dei giornalisti Russi RUJ, una solidarietà fraterna  - anche attraverso la Federazione Internazionale di categoria – IFJ – dei giornalisti italiani della FNSI”.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più