Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Internazionale
Internazionale | 04 Ott 2018
CONDIVIDI:

Un anno fa l'omicidio di Daphne Caruana Galizia. Fnsi e Efj a Malta dal 15 al 17 ottobre

I sindacati italiano ed europeo dei giornalisti parteciperanno a una missione internazionale nei giorni dell'anniversario della morte della reporter. Condurranno approfondimenti e incontreranno politici e amministratori. I risultati del lavoro saranno presentanti in conferenza stampa a La Valletta.
In ricordo di Daphne Caruana Galizia (Matthew Mirabelli/AFP via europeanjournalists.org)

Federazione nazionale della Stampa italiana e Federazione europea dei giornalisti entrano a far parte del gruppo di organizzazioni per la difesa della libertà di informazione che sta organizzando una missione internazionale a Malta dal 15 al 17 ottobre.

Il gruppo di lavoro sosterrà le iniziative locali promosse in occasione del primo anniversario della morte della giornalista investigativa Daphne Caruana Galizia e condurrà approfondimenti sul caso dell'omicidio della reporter e per valutare lo stato di salute della libertà di stampa a Malta. Il gruppo ha richiesto incontri con politici, associazioni, funzionari governativi, tra cui il primo ministro Joseph Muscat.

A rappresentare Fnsi e Efj sarà Anna Del Freo, segretaria generale aggiunta vicaria del sindacato dei giornalisti italiani e componente del Comitato esecutivo della Federazione europea. Al termine della missione sarà pubblicata una dichiarazione congiunta dei risultati ottenuti, che sarà presentata in conferenza stampa la mattina del 17 ottobre.

Della missione internazionale fanno parte: CPJ, Centro europeo per la libertà di stampa e dei media (ECPMF), International Press Institute (IPI), PEN International e Reporter Senza Frontiere (RSF).

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più