Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Libertà di informazione | 15 Giu 2017
CONDIVIDI:

Approvata la riforma del processo penale, Fnsi: «Ora la stessa priorità alle querele temerarie»

«Il tema, che sta diventando una vera e propria emergenza democratica, non può restare relegato nel ddl Costa, del quale non si intravede l’approvazione finale e la cui formulazione risulta, peraltro, ancora inadeguata». Così il segretario Lorusso e il presidente Giulietti dopo l’ok alla riforma.
Il ministro Andrea Orlando

«Dopo l’approvazione della riforma del processo penale il governo affronti e risolva anche il problema delle querele temerarie. Il tema, che sta diventando una vera e propria emergenza democratica, non può restare relegato nel cosiddetto ddl Costa, del quale non si intravede l’approvazione finale». Lo affermano, in una nota, il segretario generale e il presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti.

«È auspicabile – proseguono – che il ministro Andrea Orlando, tenendo fede agli impegni assunti, trovi il modo per dare la stessa priorità che è stata assegnata alla regolamentazione delle intercettazioni anche al ddl sulle querele temerarie, la cui formulazione risulta, peraltro, ancora inadeguata».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più