Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Associazioni
Associazioni | 27 Feb 2019
CONDIVIDI:

Dagli avvocati offese gratuite ai giornalisti, la protesta di Sindacato e Ordine del Veneto

«Bollare come 'piccoli, sciocchi, avvoltoi' i cronisti che si sono limitati ad esercitare un diritto costituzionalmente garantito, informando i cittadini in maniera corretta e rigorosa su un'inchiesta di rilevante interesse pubblico, è motivo di preoccupazione», spiegano in rappresentanti regionali.
Dagli avvocati offese gratuite ai giornalisti, la protesta di Sindacato e Ordine del Veneto

Il Sindacato e l'Ordine dei giornalisti del Veneto, assieme a Federazione nazionale della stampa italiana e Ordine nazionale dei giornalisti, denunciano «la volgarità dei toni con cui la Camera penale di Milano teorizza che il diritto di cronaca non esiste nel caso in cui le notizie riguardino gli avvocati». Lo affermano, in una nota, i rappresentanti dei giornalisti veneti.

«Offendere senza motivo, bollandoli come 'piccoli, sciocchi, avvoltoi', i giornalisti che si sono limitati ad esercitare un diritto costituzionalmente garantito, informando i cittadini in maniera corretta e rigorosa su un'inchiesta di rilevante interesse pubblico, è motivo di preoccupazione perché da uomini di legge, che si proclamano attenti ai diritti, è difficile accettare giudizi sommari, formulati 'senza conoscere gli atti', come ammettono gli stessi penalisti milanesi», proseguono Assostampa e Ordine regionali.

«Prendiamo atto con sconcerto – concludono – che anche gli avvocati sono stati contagiati dall'isteria di certa politica che vede complotti ovunque e si uniscono al coro di chi, non sapendo cos'altro fare, attacca senza motivo l'informazione».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più