Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Minacce
Minacce | 03 Set 2019
CONDIVIDI:

Napoli, giornalista aggredito durante un sit-in di protesta. La solidarietà di Sugc e Unione cronisti

Raffaele De Lucia è stato colpito al volto mentre documentava la manifestazione. «Lo sportello dedicato del Sindacato è a disposizione del collega per assisterlo in ogni sede», rilevano Assostampa e Unci regionali, che chiedono un incontro al questore.
Il giornalista Raffaele De Lucia (Foto: sindacatogiornalisti.it)

Il Sindacato unitario giornalisti e l'Unione cronisti della Campania esprimono «solidarietà al cronista Raffaele De Lucia che questa mattina è stato colpito al volto da un manifestante. Il collega era impegnato a documentare la protesta presso la sede del Miur di Napoli in via Ponte della Maddalena. Stava riprendendo uno dei manifestanti che era disteso a terra per un malore, quando un altro partecipante al sit-in lo ha immotivatamente aggredito», si legge in una nota.

«Sul posto erano presenti gli uomini delle forze dell’ordine in assetto antisommossa che non sono intervenuti. Più volte abbiamo chiesto che la tutela del diritto di cronaca sia garantita grazie anche a dei protocolli e a un codice di comportamento che possa garantire insieme la tutela dell'ordine e il diritto e dovere di documentare da parte dei giornalisti. Per questo chiediamo al questore di Napoli un incontro per discuterne. Intanto, lo sportello dedicato del Sindacato è a disposizione del collega per assisterlo in ogni sede», concludono Assostampa e Unci regionali.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più