Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Associazioni
Associazioni | 20 Gen 2020
CONDIVIDI:

Antenna Radio Esse di Siena, l'Assostampa Toscana: «Sostegno in tutte le sedi ai colleghi licenziati»

Il sindacato regionale si schiera al fianco dei giornalisti nel loro ricorso al giudice del lavoro «nel tentativo di ottenere giustizia in una vicenda assolutamente non chiara» e annuncia un incontro il sindaco Luigi De Mossi.
L'Ast al fianco dei giornalisti di Antenna Radio Esse di Siena (Foto: valdelsa.net)

«L'Associazione Stampa Toscana sosterrà i colleghi licenziati ingiustamente da  Antenna Radio Esse di Siena, nel loro ricorso al giudice del lavoro nel tentativo di ottenere giustizia in una vicenda assolutamente non chiara». Lo afferma il sindacato regionale che, in una nota, spiega: «I colleghi sono stati ufficialmente licenziati in tronco (con esonero del periodo di preavviso) per soppressione del posto di lavoro, con una delibera del consiglio d'amministrazione del luglio 2019, dove si diceva che la programmazione della radio sarebbe continuata con la sola messa in onda automatica. Viceversa, l'attività, anche informativa, è ripresa e sta proseguendo anche con la nomina di un nuovo direttore responsabile».

Inoltre, aggiunge l'Assostampa, «durante un incontro con il sindaco di Siena, Luigi De Mossi, gli attuali responsabili della cooperativa che gestisce la radio, avrebbero affermato che ai giornalisti licenziati sarebbe stato proposto di creare un'agenzia giornalistica alla quale sarebbero stati delegati i servizi d'informazione».

Proposta, rileva l'Ast, che «non solo non è mai stata ricevuta dai colleghi, ma non ne venne fatto cenno nemmeno nell'unica sede in cui avrebbe dovuto essere avanzata, ossia durante i due incontri al tavolo della Regione Toscana, guidati da Gianfranco Simoncini, consigliere per il lavoro del presidente Enrico Rossi. A quei tavoli, voluti anche dal consigliere regionale Simone Bezzini, e ai quali intervennero sindaco e vicesindaco di Monteriggioni, i giornalisti dichiararono la loro disponibilità a mantenere in vita l'emittente attraverso un'autogestione».

Anche per chiarire questi aspetti, l'Associazione Stampa Toscana incontrerà il sindaco di Siena, De Mossi, «ma soprattutto – conclude l'Assostampa – sosterrà i diritti e le ragioni dei colleghi in tutte le sedi».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più