CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Il giornalista Massimo Signoretti
Lutto 20 Lug 2020

È morto il giornalista Massimo Signoretti. Il cordoglio della Fnsi

È scomparso Massimo Signoretti decano del giornalismo italiano. Nato a Roma nel settembre del 1932, Signoretti, dopo l’esperienza lavorativa a Il Giornale d’Italia e a Telesera, era passato alla Rai. Ma il suo è stato anche un impegno lungo, intenso e appassionato in tutti gli organismi della categoria giornalistica.

È scomparso Massimo Signoretti decano del giornalismo italiano. Nato a Roma nel settembre del 1932, Signoretti, dopo l’esperienza lavorativa a Il Giornale d’Italia e a Telesera, era passato alla Rai, diventandone una delle voci più significative come conduttore del GR2. E’ stato in seguito anche vicedirettore del GR unificato. Ma il suo è stato anche un impegno lungo, intenso e appassionato in tutti gli organismi della categoria giornalistica. E’ stato per lunghi anni consigliere dell’Associazione della Stampa Romana e della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, nonché segretario del Consiglio Regionale dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio e vicepresidente dell’Inpgi, Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani. Il suo ultimo impegno sindacale è stato quello di vicepresidente dell’Unione Nazionale Giornalisti Pensionati.

Ai familiari e in particolare al figlio, Fabio Massimo, la Federazione della Stampa esprime il più sentito cordoglio anche a nome di tutta la categoria.

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più