Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Libri
Libri | 24 Apr 2020
CONDIVIDI:

'Ombre sul web', dal libro una serie di video «per difendersi dalle insidie della rete»

L'associazione 'A mano disarmata', presieduta da Paolo Butturini, al fianco di quanti (tanti) in questi giorni in cui è necessario restare a casa si riversano online alla ricerca di notizie o svago, per lavoro o studio. «Un contributo – spiega – a uno dei temi che lo sviluppo di internet porta con sé: la sicurezza».
Un momento della presentazione in Fnsi del libro 'Ombre sul web' (Novembre 2019)

La parola 'virale' si è trasformata in poche settimane da sogno a incubo, da sinonimo di prodotto di successo a minaccia per la salute e il futuro. Non è, però, l'unico degli effetti della pandemia di Covid-19. Una conseguenza destinata sicuramente a durare e crescere sarà il numero sempre più grande di persone che navigheranno in rete. Lo faranno per lavoro, per studio, per fare shopping, per svagarsi, per informarsi o semplicemente per divertirsi.

L'associazione 'A mano disarmata' ha quindi pensato di dare un contributo a uno dei temi che lo sviluppo della rete porterà con sé: la sicurezza. Già alla fine del 2019 si era occupata del problema pubblicando, in collaborazione con Lastaria editore e la consulenza della Polizia Postale, il quaderno 'Ombre sul web' che documenta, con un approccio narrativo e didattico allo stesso tempo, i rischi per chi veleggia sulle rotte digitali.

«Da quell'esperienza – spiega l'associazione – abbiamo tratto una serie di video che, ripercorrendo i racconti che compongono il libro, visualizzano i pericoli, a volte i veri e propri crimini, nei quali è possibile imbattersi, i metodi per evitarli e gli strumenti con cui, eventualmente, difendersi. In queste 'pillole' troverete un inquadramento psicologico, brani tratti dai racconti e un curioso excursus su come l'arte abbia rappresentato queste minacce. Nel video finale, in tutto la galleria ne conterà una decina, potrete imparare i trucchi per proteggere voi e i vostri cari».

Uno strumento di comunicazione così potente come il web ha avuto un'influenza fortissima sul modo di relazionarsi, sia tra i giovanissimi, che tra gli adulti. Anche se con modalità differenti, più o meno efficaci e consapevoli delle potenzialità del mezzo, in moltissimi usano il web per informarsi ed informare, per sostenere cause sociali, creare solidarietà, insegnare, dimostrare il desiderio di migliorare il mondo.

Come tutte le tecnologie di enorme diffusione il web è aperto anche a chi ha intenti meno nobili, sia per caratteristiche personali e psicologiche che spingono alla violenza più o meno velata verso gli altri, come il sadismo, le perversioni, il narcisismo patologico, sia per intenti criminosi, come la truffa, l'estorsione, il terrorismo, il vandalismo.

Questi comportamenti espongono tutti ad una serie di nuovi pericoli, difficili da prevenire; per i non esperti delle tecnologie gli autori restano in gran parte nascosti dall'anonimato.

MULTIMEDIA
Di seguito il primo dei video tratti dal primo quaderno di "A mano disarmata" sui rischi per chi naviga in rete.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più