Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Sentenze
Sentenze | 27 Nov 2020
CONDIVIDI:

Delitto Rostagno, la Cassazione conferma l'ergastolo per Virga e l'assoluzione per Mazzara

«È importante che sia stato confermato il contesto mafioso dell'omicidio, ma è un peccato che resti un vuoto sugli esecutori materiali», dice l'avvocato Fausto Maria Amato, legale dei familiari del giornalista e sociologo ucciso nei pressi di Trapani il 26 settembre 1988.
La sede della Corte di Cassazione a Roma (Foto: Alvesgaspar via Wikimedia Commons)

Confermati l'ergastolo per il boss Vincenzo Virga e l'assoluzione per Vito Mazzara. È la decisione dei giudici della Prima sezione penale della Corte di Cassazione sul processo per l'omicidio di Mauro Rostagno, il giornalista e sociologo ucciso nei pressi di Trapani il 26 settembre del 1988.

I giudici di Piazza Cavour hanno rigettato i ricorsi presentati dalla difesa di Virga e dalla procura generale di Palermo contro la sentenza della Corte d'Assise d'Appello di Palermo del febbraio 2018. In primo grado Virga e Mazzara furono condannati entrambi. In appello Mazzara, accusato di essere il killer, era stato invece assolto.

«È importante che sia stato confermato il contesto mafioso dell'omicidio, ma è un peccato che resti un vuoto sugli esecutori materiali del delitto», dice l'avvocato Fausto Maria Amato, legale di Elisabetta Roveri e Maddalena Rostagno, compagna e figlia di Mauro Rostagno. (adnkronos.com)

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più