CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Il giornalista Renato Godio (Foto: Chantal Godio via @AssostampaVdA)
Lutto 10 Ott 2022

Aosta, il cordoglio dell'Asva per la morte di Renato Godio

Già vicepresidente dell'Assostampa e ultimo presidente del gruppo regionale giornalisti pensionati, è stato per decenni cronista sportivo e notista politico. «Collezionista di giornali, ironico e tagliente, una volta in pensione era stato presidente del Panathlon club du Val d'Aoste», ricorda l'Associazione.

L'Associazione Stampa Valdostana «ricorda con commozione e affetto Renato Godio, giornalista professionista iscritto all'Ordine della Valle d'Aosta e all'Asva». Godio, 77 anni compiuti da poco, è stato per decenni giornalista sportivo e notista politico. «Aveva iniziato a Sports Valdôtains, per poi passare al quotidiano torinese Gazzetta del Popolo e approdare alla sede valdostana della Tgr Rai, dove ha terminato la sua carriera nel ruolo di caposervizio. Collezionista di giornali, ironico e tagliente, una volta in pensione, era stato presidente del Panathlon club du Val d'Aoste», ricorda il sindacato regionale.

Godio è stato anche molto attivo in seno alla neonata Associazione Stampa Valdostana. «Era stato prima proboviro, poi consigliere nel direttivo tra il 1994 e il 1997, fino a diventare vicepresidente della nostra associazione tra il 1997 e il 1999. Dal 2009 al 2011 aveva coperto l'incarico di revisore dei conti. In pensione, era diventato presidente del gruppo giornalisti pensionati della Valle d'Aosta, dal 2014 al suo scioglimento, avvenuto l'anno successivo», prosegue l'Asva.

Godio è morto sabato 8 ottobre nella sua casa di Montjovet. Lascia la moglie Alida Crétier e i figli Chantal e Massimiliano. Il direttivo e lo staff dell'Associazione Stampa Valdostana porgono sentite condoglianze alla famiglia.

@fnsisocial

Articoli correlati