CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Il presidente Asu, Marco Baruffi, alla manifestazione di Perugia del primo giugno
Associazioni 07 Giu 2021

Umbria, Asu: «La legge regionale sull'informazione locale presto in commissione. Segnale importante»

«Dopo la vicinanza testimoniata da istituzioni, forze politiche e sindacati in occasione della manifestazione organizzata a Perugia nell'ambito della mobilitazione promossa dalla Fnsi, arriva dal consigliere Valerio Mancini la determinazione a difendere il lavoro dei giornalisti», rileva il presidente dell'Assostampa, Marco Baruffi.

Il presidente della seconda commissione regionale "Attività economiche e governo del territorio" Valerio Mancini si farà carico di aprire insieme ai componenti dell'organismo consiliare il percorso istituzionale finalizzato all'erogazione dei contributi previsti dalla legge regionale n.11 del 4 dicembre 2018 recante le "Norme in materia di sostegno alle imprese che operano nell'ambito dell'informazione locale".

È l'impegno preso con il presidente dell'Associazione Stampa Umbra, Marco Baruffi, nell'incontro che ha fatto seguito alla manifestazione organizzata dal sindacato regionale martedì 1° giugno a Perugia, nell'ambito della mobilitazione promossa in tutta Italia dalla Federazione nazionale Stampa italiana per il futuro dell'informazione.

«È un segnale importante che arriva dopo l'iniziativa con cui i giornalisti dell'Umbria hanno richiamato l'attenzione generale sulle difficoltà del sistema dell'informazione e sulla necessità che la Regione finanzi la legge a supporto dell'editoria dichiarata pienamente legittima dalla Corte Costituzionale dopo l'impugnazione del governo», sottolinea Baruffi.

«Dopo l'importante vicinanza testimoniata dalle istituzioni pubbliche, dalle forze politiche e dai sindacati in occasione della manifestazione – prosegue il presidente Asu – dal consigliere Mancini è venuta la determinazione a difendere il lavoro dei giornalisti e a sostenere l'editoria frutto di una personale convinzione che la tutela della libertà e dell'autonomia della stampa siano fondamenti irrinunciabili di una società civile e democratica, ma anche la preoccupazione per la tenuta occupazionale del settore e per la salvaguardia del pluralismo dell'informazione».

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più