Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Sentenze
Sentenze | 18 Set 2020
CONDIVIDI:

Insulti via social al giornalista Paolo Borrometi: condannato

Quattro mesi di reclusione all'avolese Sebastiano Casto per i commenti agli articoli, pubblicati nel 2017 dal vicedirettore dell'Agi sul sito Laspia.it, relativi al sostegno delle 'famiglie mafiose' ad alcuni candidati alle elezioni di Avola. Sul patteggiamento a 6 mesi, ridotto a 4 per la scelta del rito alternativo, ha prestato consenso la pm Sonia Vizzini.
Il giornalista Paolo Borrometi

Diffamazione aggravata. Erano stati gravi gli insulti che aveva rivolto al giornalista Paolo Borrometi, vicedirettore dell'Agi, che lo hanno portato a patteggiare la pena a 4 mesi di reclusione. Si tratta dell'avolese pluripregiudicato Sebastiano Casto, che non potrà usufruire del beneficio della sospensione condizionale della pena, proprio a causa delle sue condanne precedenti.

Casto aveva diffamato Borrometi commentando degli articoli pubblicati sul sito Laspia.it - di cui il giornalista è direttore - e che riguardavano il sostegno delle 'famiglie mafiose' ad alcuni candidati alle elezioni di Avola, articoli che risalgono a settembre 2017. Sul patteggiamento a 6 mesi, ridotto a 4 per la scelta del rito alternativo ha prestato consenso il pm Sonia Vizzini. La sentenza è stata emessa dal giudice monocratico presso il Tribunale di Ragusa, Laura Ghidotti. (Agi)

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più