CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Il direttore di Rai1, Stefano Coletta (Foto: repstatic.it)
Servizio pubblico 09 Set 2021

Rai, Cdr del Tg1 e Usigrai: «L'azienda ha bisogno di unità al suo interno con progetti comuni e condivisi»

«Non è il momento di separare professionalità, creare ulteriori steccati. Invece le parole del direttore di Rai1 Coletta, sia su UnoMattina che sulle prime serate e sull'approfondimento dopo il Tg1, sembrano andare in direzione opposta», rilevano i rappresentanti dei giornalisti del servizio pubblico.

«Una azienda come la Rai, specialmente in questo momento, ha bisogno di unità al suo interno con progetti comuni e condivisi. Non è il momento di separare professionalità, creare ulteriori steccati. Non è il momento di dividere, ma di condividere. Invece le parole del direttore di Rai1 Coletta, sia su UnoMattina che sulle prime serate e sull'approfondimento dopo il Tg1, sembrano andare in direzione opposta». Lo evidenziano, in una nota congiunta, il Comitato di redazione del Tg1 e l'esecutivo Usigrai.

«Storicamente questo è un ruolo e un compito affidato al Tg1, che ha professionalità autorevoli a disposizione per nuovi spazi. Quindi, se il direttore di Rai1 cerca "volti" per l'informazione può trovarli al Tg1, in modo anche da evitare il ricorso a professionalità esterne, o peggio ancora prime utilizzazioni, come sta accadendo in questi giorni», proseguono i rappresentanti sindacali.

«Auspichiamo – concludono Cdr e Usigrai – che azienda, direttore del Tg1 e di Rai1, convochino un tavolo con urgenza per lavorare a progetti condivisi e vantaggiosi per tutta la Rai».

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più