CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Caso Fedez, l'esecutivo Usigrai: «Basta fango sulla tv pubblica»
Usigrai 04 Mag 2021

Caso Fedez, l'esecutivo Usigrai: «Basta fango sulla tv pubblica»

La «gravità inaccettabile» della telefonata al cantante è «nell'invito "ad adeguarsi al sistema". Di quale sistema si parla? E su mandato di chi? Visto che a parlare è un autore esterno alla Rai», rimarcano i giornalisti, che chiedono di «individuare mandanti ed esecutori di quella richiesta a tutela del "sistema"».

«Lo stiamo denunciando sin dal primo momento e non smetteremo di farlo: la gravità inaccettabile della telefonata a Fedez è nell'invito al cantante "ad adeguarsi al sistema". Di quale sistema si parla? E su mandato di chi? Visto che a parlare è un autore, esterno alla Rai, di una società di produzione. Tutto il resto è il solito tentativo di riversare il fango solo ed esclusivamente sulla Rai. Per di più cercando il capro espiatorio nella sola vicedirettrice di Rai3, Ilaria Capitani, che in quella telefonata ha comunque ribadito che da parte della Rai non c'era intenzione di fare alcuna censura e che "assolutamente" Fedez poteva salire sul palco a dire ciò che riteneva». Così, in una nota, l'esecutivo Usigrai.

«Se si vuole affrontare con serietà questa vicenda – proseguono i rappresentanti dei giornalisti – e comprendere chi e come intendeva "censurare". Quindi bisogna individuare l'intera catena, dai mandanti agli esecutori, di quella richiesta a tutela del "sistema". Questa vicenda ancora una volta, come facciamo da anni, ci porta a richiedere l'immediato avvio della macchina parlamentare che porti ad individuare un nuovo meccanismo di governance aziendale per togliere alla Rai, definitivamente e una volta per tutte, la morsa dei partiti e dei governi per renderla un Servizio Pubblico tale a 360 gradi».

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più