CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
La copertina del libro di Dania Mondini e Claudio Loiodice (particolare)
Associazioni 09 Set 2021

Diffamazione, il sindacato del Trentino Alto Adige «in prima linea contro le querele bavaglio»

La solidarietà dell'Assostampa regionale ai colleghi Dania Mondini e Claudio Loiodice, a processo a Trento a seguito della pubblicazione del libro inchiesta "L'affare Modigliani". «Una informazione libera e priva di condizionamenti è il presupposto per una democrazia matura», osserva.

Il sindacato dei giornalisti del Trentino Alto Adige esprime «vicinanza e solidarietà ai colleghi Dania Mondini e Claudio Loiodice per il processo che li vede imputati per diffamazione a seguito della pubblicazione del libro inchiesta "L'affare Modigliani", con cui hanno aperto uno squarcio nel mondo del mercato delle opere d'arte falsificate». È quanto si legge in una nota dell'Assostampa.

«Ancora una volta – prosegue il sindacato regionale – si rileva come le querele temerarie rappresentino una limitazione inaccettabile della libertà di stampa e del diritto di cronaca sancito dall'articolo 21 della Carta costituzionale, compromettendo il diritto e il dovere dei giornalisti di informare e il diritto dei cittadini ad essere adeguatamente informati».

La prima udienza del processo si è tenuta oggi, giovedì 9 settembre 2021, presso il Tribunale di Trento. La prossima è stata fissata per il 13 gennaio 2021. «Il Sindacato dei giornalisti del Trentino Alto Adige rimarrà accanto ai colleghi, ribadendo come un'informazione libera e priva di condizionamenti sia il presupposto per una democrazia matura», conclude l'Assostampa regionale.

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più