Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Associazioni
Associazioni | 09 Dic 2019
CONDIVIDI:

La panchina della 'Libertà di stampa' a Torre Annunziata nel giorno della cittadinanza a Giancarlo Siani

Venerdì 13 dicembre l'amministrazione comunale della città in provincia di Napoli conferirà il riconoscimento al giornalista del Mattino ucciso dalla camorra il 23 settembre 1985. In quella occasione verrà inaugurata anche la panchina donata dall'associazione Leali delle Notizie.
La panchina per la Libertà di stampa in partenza per Torre Annunziata

La panchina della Libertà di stampa realizzata dall'associazione culturale Leali delle Notizie arriverà anche a Torre Annunziata. Venerdì 13 dicembre l'amministrazione comunale della città in provincia di Napoli conferirà la cittadinanza onoraria a Giancarlo Siani. In quella occasione inaugurerà la panchina della libertà di stampa donata da Leali delle Notizie e dal Consorzio Culturale del Monfalconese. «Il giornalista de Il Mattino è stato assassinato dalla camorra il 23 settembre 1985 all'età di 26 anni e Torre Annunziata, come Ronchi dei Legionari, intende lottare per la libertà di stampa e valorizzarla», si legge in una nota dell'associazione presieduta dal giornalista Luca Perrino.

La panchina di Torre Annunziata è stata costruita con il legno della tempesta di Vaia ed è stata acquistata dall'associazione ronchese dalla Cooperativa Legno Servizi di Tolmezzo, con un contributo del Consorzio Culturale Ecomuseo Territori (Ccm). La panchina bianca è stata decorata dalla vicepresidente dell'associazione Cristina Visintini col tricolore italiano e la frase del poeta francese Jacques Prévert 'Quando la verità non è libera, la libertà non è vera'.

La panchina è partita da Ronchi dei Legionari lunedì 9 dicembre. Alla partenza è stata salutata nella sede dell'associazione in piazzetta Francesco Giuseppe alla presenza dei presidenti Luca Perrino e del Ccm, Davide Iannis, dell'assessore alla cultura di Ronchi, Mauro Benvenuto e del presidente della Cooperativa Legno Servizi, Emilio Gottardo. Presenti anche gli assessori di San Canzian d'Isonzo, Flavia Moimas e di Turriaco, Nicola Pieri, Comuni che hanno già espresso l'intenzione di ospitare una panchina della Libertà di stampa sul proprio territorio, e l'assessore del comune di Monfalcone, Michele Luise.

«Continua il nostro impegno come associazione nella difesa della libertà di stampa – ha detto Perrino – e nel sostegno dei giornalisti che vengono minacciati perché cercano di raccontare la verità».

La prima Panchina della Libertà di stampa, che si trova a Ronchi dei Legionari, è dedicata a Daphne Caruana Galizia la giornalista maltese uccisa il 16 ottobre 2017. È stata inaugurata il 26 ottobre, quando è stata conferita la cittadinanza onoraria del comune al figlio della giornalista, Matthew Caruana Galizia.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più