CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
La Verità e lo 'strapotere del sindacato' Rai, Usigrai: «Dato mandato ai legali di agire»
La polemica 27 Set 2021

La Verità e lo 'strapotere del sindacato' Rai, Usigrai: «Dato mandato ai legali di agire»

«Leggo che sarebbe stata presentata in Procura a Torino una denuncia nei miei confronti. Mi sfugge il reato ipotizzato a mio carico. Eppure finisco sui giornali. Sarà che tra poco ci sarà il Congresso?», si chiede il segretario Vittorio Di Trapani. E l'esecutivo replica alla componente di minoranza Pluralismo e Libertà.

«Leggo che sarebbe stata presentata in Procura a Torino una denuncia carica di livore nei miei confronti. Mi sfugge il reato ipotizzato a mio carico. Eppure finisco sui giornali. Sarà che tra poco ci sarà il Congresso Usigrai? Ovviamente ho dato mandato ai miei legali di agire a tutela dell'onorabilità dell'Usigrai e mia». Con queste parole, affidate a un post su Facebook, il segretario dell'Usigrai Vittorio Di Trapani commenta l'articolo apparso su 'La Verità' dal titolo 'Sprechi, strapotere del sindacato e privilegi: la Rai vista da dentro'.

Articolo sul quale intervengono anche Elisa Billato ed Americo Mancini della componente dell'Usigrai Pluralismo e Libertà, che, in una nota, fra l'altro chiedono «all'ad Fuortes di tenere alta l'attenzione affinché venga riportata in azienda serenità di lavoro e trasparenza nella gestione delle risorse umane del personale giornalistico del Servizio Pubblico».

In serata la replica dell'esecutivo Usigrai. «Evidentemente qualcuno, come la componente Pluralismo e Libertà, ha dato il via alla campagna elettorale in vista del prossimo Congresso Usigrai. E non avendo contenuti, sceglie la strada, il linguaggio, i toni e i modi del fango», si legge in un comunicato.

«Come già annunciato dal segretario dell'Usigrai, a tutela dell'onorabilità del sindacato dei giornalisti Rai è stato dato mandato ai legali ad agire in merito a quanto pubblicato oggi da La Verità. Chi pensa di raccattare qualche voto con il fango qualifica il proprio modo di intendere l'attività sindacale», conclude l'esecutivo.

AGGIORNAMENTO DEL 28 SETTEMBRE 2021
Dichiarazione del coordinamento dei Cdr della Tgr Rai e del Cdr di Torino
L'articolo apparso ieri sul quotidiano la Verità, è un attacco alla redazione Rai del Piemonte. Una redazione fatta di giornaliste e giornalisti la cui onorabilità non è in discussione poiché da sempre dimostrano professionalità, dedizione e correttezza. Una redazione che, ricordiamo, ha sfiduciato il Caporedattore centrale Tarcisio Mazzeo votando il 30 marzo 2021. In tutti i casi, confidiamo negli accertamenti che si svolgeranno in tutte le sedi opportune.
Il coordinamento Cdr della Tgr e il Cdr di Torino

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più