Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Appuntamenti
Appuntamenti | 24 Ott 2019
CONDIVIDI:

Ronchi dei Legionari, il 26 ottobre cittadinanza onoraria a Matthew Caruana Galizia

«Una giornata dedicata alla libertà di informazione per ricordare Daphne Caruana Galizia e tornare a chiedere verità e giustizia sulla sua sorte», dice Luca Perrino, presidente dell'associazione Leali delle notizie, promotrice dell'evento. Fra i partecipanti anche il presidente della Fnsi Giuseppe Giulietti.
Luca Perrino, giornalista e presidente dell'associazione Leali delle notizie

Una giornata dedicata alla libertà di stampa e di espressione. L'occasione per ricordare e rendere omaggio alla reporter maltese Daphne Caruana Galizia, assassinata il 16 ottobre 2017, conferendo la cittadinanza onoraria al figlio Matthew, anch'egli giornalista. A fare da cornice all'evento la cittadina di Ronchi dei Legionari, Comune di poco più di 10mila abitanti a metà strada tra Gorizia e Trieste. A promuovere l'iniziativa, sabato 26 ottobre 2019, l'associazione Leali delle notizie, il cui presidente, Luca Perrino, partecipando all'incontro promosso in occasione del secondo anniversario dell'assassinio di Daphne, ha illustrato ieri nella sede della Federazione nazionale della Stampa italiana il programma della manifestazione.

«Sarà una giornata dedicata alla libertà di informazione – ha detto – durante la quale non solo ricorderemo Daphne Caruana Galizia, ma, anche grazie alla presenza di numerosi ospiti, torneremo a chiedere verità e giustizia sulla sorte della coraggiosa reporter fatta saltare in aria due anni fa. Non possiamo permettere che Daphne sia uccisa due volte, ieri con il terribile attentato, oggi con la sua delegittimazione».

La giornata inizierà alle 11.30 con la cerimonia di conferimento della cittadinanza a Matthew Caruana Galizia nella sala del consiglio comunale. A seguire i rappresentanti del Comune firmeranno con l'associazione Leali delle notizie l'adesione al progetto regionale 'Bill Biblioteca della legalità'. Sarà quindi inaugurata la 'panchina della libertà di stampa' mentre, nel pomeriggio, all'auditorium comunale è previsto un convegno dal titolo 'Quando la verità non è libera, la verità non è vera. La forza dell'articoloc21 della Costituzione'.

Partecipano, fra gli altri, il presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti; i presidenti dell'Assostampa e dell'Ordine dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia, Carlo Muscatello e Cristiano Degano; il segretario del Sindacato del Trentino Alto Adige, Rocco Cerone; Roberta De Maddi, del Sindacato unitario giornalisti della Campania; i giornalisti Emanuel Delia, Paolo Borrometi, Sandro Ruotolo, Marilena Natale, Valerio Lo Muzio, Roberto Rinaldi; la presidente della Fondazione Luchetta Ota D'Angelo Hrovatin, Daniela Luchetta. Modera la giornalista Emanuela Bonchino.

Infine, alle 20.30, sempre all'auditorium, la presentazione del libro 'Ilaria Alpi e Miran Hrovatin – Depistaggi e verità nascoste a 25 anni dalla morte', di Luigi Grimaldi e Luciano Scalettari. Dialoga con gli autori la giornalista Barbara Schiavulli. Lettura scenica con l'attrice Sara Alzetta.

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più