CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Un momento del messaggio inviato da Liliana Segre al XVI Congresso Usigrai
Usigrai 08 Nov 2021

XVI Congresso Usigrai, Liliana Segre: «Il servizio pubblico non abbia paura della verità»

«Se le parole non sono pietre, ma sogni, progetto, aiuto, inclusione, allora sono parole importanti: amicizia e amore con la stessa etimologia», ha detto la senatrice a vita nel messaggio video, inviato ai giornalisti del servizio pubblico riuniti a San Donato Milanese, che riportiamo di seguito.

«Il servizio pubblico non deve avere paura della verità e della realtà e anche se certe prese di posizione non sono condivise e sono combattute, le idee devono essere a caratteri maiuscoli». Lo ha detto la senatrice a vita e sopravvissuta ad Auschwitz, Liliana Segre, in un messaggio video inviato al XVI Congresso nazionale dell'Usigrai, in corso dall'8 al 10 novembre a San Donato Milanese e dedicato al tema "Parole che resistono".

«Se le parole non sono pietre, ma sogni, progetto, aiuto, inclusione, allora sono parole importanti: amicizia e amore con la stessa etimologia», ha osservato ancora la senatrice, che ha poi rivolto un pensiero al tema dell'"indifferenza", la parola scritta sul muro del binario 21 della stazione ferroviaria di Milano, dove simbolicamente si è aperto il Congresso: «L'indifferenza verso tutto quello che succede se non tocca da vicino ognuno di noi è un pericolo attualissimo, l'indifferenza è adesso».

MULTIMEDIA
Di seguito il messaggio video inviato dalla senatrice Liliana Segre al XVI Congresso Usigrai.

@fnsisocial

Articoli correlati