Cerca nel sito
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Home  |  News  |  Associazioni
Associazioni | 04 Apr 2020
CONDIVIDI:

Corriere di Siena sospende le pubblicazioni dal 6 aprile. La protesta delle Assostampa Toscana, Romana e Umbra

Prospettata anche la riduzione della foliazione per le altre edizioni del Gruppo Corriere. I sindacati regionali: «Attacco ai posti di lavoro e al sistema dell'informazione in questo momento di particolare emergenza. Indispensabile l'apertura di un tavolo nazionale».
La prima pagina del Corriere di Siena di sabato 4 aprile 2020

L'editoriale Gruppo Corriere, la cui testata principale è il Corriere dell'Umbria, ha comunicato al Comitato di redazione di voler sospendere, da lunedì 6 aprile fino a data da destinarsi, le pubblicazioni del Corriere di Siena, prospettando ai giornalisti di utilizzare le ferie pregresse e, esaurite queste, permessi non retribuiti. È stata inoltre prospettata la riduzione della foliazione per le altre edizioni del Gruppo.

Le Associazioni regionali di Stampa Toscana, Romana e Umbra vedono in questa decisione «una grave forma di attacco non solo ai posti di lavoro, ma anche al sistema dell'informazione nel suo complesso, in questo momento di particolare emergenza dovuto alla pandemia Coronavirus».

Le Assostampa Toscana, Romana e Umbra, si legge nella nota firmata da Sandro Bennucci, Lazzaro Pappagallo e Marco Baruffi, «si schierano al fianco del Cdr e dei colleghi, ritengono indispensabile l'apertura di un tavolo nazionale (considerato che il Gruppo Corriere è articolato su più regioni) per mettere al riparo le redazioni da provvedimenti che, se applicati, potrebbero avere conseguenze devastanti per il giornale e per chi ci lavora».

@fnsisocial
  Vedi altre news

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più